Covid, Imperia: zona gialla, cinema restano chiusi. “Impensabile riaprire con il coprifuoco. Alla follia non c’è mai limite”

Attualità Coronavirus Imperia

“Non siamo intenzionati ad aprire, con il coprifuoco è quasi impossibile”. Così Antonio Languasco, socio di Dianorama, società che gestisce i cinema Centrale, Imperia e Politeama, in merito alla possibilità di riaprire le sale cinematografiche con il ritorno in vigore della zona gialla.

Covid, Imperia: zona gialla, cinema non riaprono

“Sarà possibile riaprire solo se cambieranno le regole del coprifuoco – prosegue Languasco – Si parla di metà maggio, speriamo. Nel caso, partiremmo da Diano Marina per poi passare alle sale di Imperia. Aprire durante il giorno (come accaduto in varie città d’Italia, ndr)? Non siamo mai stati aperti in quella fascia di orario e anticipare il primo spettacolo alle 19.30 significa mettere le persone nella condizione di dover scegliere tra la cena e il cinema. 

Aspettiamo nuovi sviluppi dal Governo. I ristori sono stati ampiamente insufficienti, sono serviti, a malapena, per pagare un paio di mesi di bollette. Sono rimasti scoperti affitti, dipendenti e tutto il resto. Ormai non mi aspetto più niente. Alla follia, però, non c’è mai limite”.