Sanremo: bullismo e cyberbullismo, i Carabinieri incontrano i bambini delle elementari. “Fondamentale la prevenzione”

Cultura e manifestazioni

Il principio di fondo è: il bullo, senza il consenso della classe, senza le risate che fanno da colonna sonora ai suoi gesti, smetterà di fare il bullo

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

La diffusione del principio della legalità tra i più giovani è fondamentale per la prevenzione dei fenomeni delittuosi di ogni genere. In tale ottica, nei giorni scorsi, i Carabinieri della Compagnia di Sanremo hanno fatto visita agli alunni delle classi elementari, focalizzando l’attenzione anche sul bullismo e sul cyberbullismo, spiegandone le cause, le conseguenze e le possibili soluzioni, evidenziando la necessità di tutelare la vittima ed il ruolo che giocano i compagni di scuola, i quali talvolta assistono ad episodi.

Il principio di fondo è: il bullo, senza il consenso della classe, senza le risate che fanno da colonna sonora ai suoi gesti, smetterà di fare il bullo. È un argomento delicato che deve essere affrontato in modo corretto: a tal proposito, sul sito www.carabinieri.it, nell’area “Servizi per il cittadino/Consigli tematici” sono pubblicati suggerimenti a tema per i genitori e per gli insegnanti.

Ai più piccoli, invece, il sito dedica un’area particolare, dove gli accennati consigli sono formulati in forma di favole, fiabe o fumetti, che possono illustrati anche sotto la guida dei genitori o degli insegnanti.

Al termine dell’incontro, accompagnati dalla Dirigente Scolastica Suor Elsa e dalle maestre, i bambini hanno raggiunto il cortiletto dell’istituto dove hanno potuto osservare da vicino le tecnologie di bordo in dotazione alle “Gazzelle” dell’Arma e parlare con i militari: dopo un instante di iniziale timidezza, i Carabinieri sono stati letteralmente “bersagliati” da domande e curiosità, a cui hanno risposto con soddisfazione dei piccoli: dai distintivi presenti sull’uniforme agli equipaggiamenti in dotazione alle autovetture di servizio, a “com’è la vita da Carabiniere”.

I bambini hanno potuto quindi conoscere il Carabiniere ed il suo servizio svolto quotidianamente nella e per la collettività, cosicché anche loro sappiano che #possiamoaiutarvi.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!