Olimpiadi Tokyo 2020: Davide Re, cuore di papà Paolo. “Sei stato immenso, piango per la commozione”

Imperia Sport

“Oggi hai fatto quello che hai fatto, quasi esclusivamente, grazie a te stesso. Ciao Grande Campione e Grande figlio”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Oggi hai fatto quello che hai fatto, quasi esclusivamente, grazie a te stesso. Ciao Grande Campione e Grande figlio”. Così Paolo Re ha raccontato, con un post sul proprio profilo Facebook, i momenti di commozione per la partecipazione del figlio Davide alle Olimpiadi di Tokyo. Il 28enne imperiese ha raggiunto le semifinali nei 400 metri piani, la prima volta per un italiano, scendendo sotto i 45 secondi.

Olimpiadi Tokyo 2020: Davide Re, la gioia del papà Paolo

Decimo al mondo in Atletica, nei 400 piani alle Olimpiadi. Ed è la prima volta di sempre per un Italiano. Ancora unico italiano sotto i 45 secondi ( 44.94 ), e per la terza volta – ha scritto sul proprio profilo Paolo Re, con una foto della famiglia –  Gli ho scritto: ‘Non sono riuscito a chiamarti subito per la commozione. Piango. Forse in uno degli anni più bui del tuo percorso oggi sei stato immenso. Fino a meno di un mese fa correvi vicino ai 46, terzo ai Campionati Italiani con 46.34…e non certo per scelte di programmazione. Oggi hai fatto quello che hai fatto, quasi esclusivamente, grazie a te stesso. Ciao Grande Campione e Grande figlio”.

“Aggiungo – scrive ancora Re – quando si è atleti nel cuore e nella testa (e qualcuno magari ne ha dubitato), oltre che nel fisico, si può andare oltre le difficoltà. Parigi ti aspetta. YOU CAN ❤❤❤❤❤❤❤❤❤🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!