Imperia: l’amministrazione Scajola diserta l’incontro con il Procuratore Antimafia Gratteri/Il caso

Attualità Imperia

Inaccettabile. Difficile valutare diversamente il comportamento dell’amministrazione Scajola che ieri sera ha disertato l’incontro tenutosi a Villa Faravelli con il Procuratore antimafia Nicola Gratteri che, nell’occasione, presentava il suo libro “Ossigeno Illegale”, incentrato sulle mafie in epoca Covid.

Imperia: Comune diserta incontro con Procuratore Gratteri

Il Comune, che per altro patrocinava l’evento, è risultato l’unico grande assente. Erano presenti infatti rappresentanti delle principali istituzioni, dai Carabinieri alla Polizia, dalla Guardia di Finanza alla Procura.

Gratteri, sotto scorta da anni, è oggi uno dei principali Procuratori antimafia d’Italia (in servizio a Catanzaro e in precedenza a Reggio Calabria), impegnato in particolare nella lotta all’ndrangheta (con il maxi processo Rinascita Scott). Inutile dire che, visti i recenti episodi di cronaca giudiziaria (vedi processi La Svolta e Maglio 3, giusto per citare alcuni esempi), che hanno portato la provincia di Imperia a essere definita dall’ex presidente della commissione antimafia Rosy Bindi “la sesta provincia della Calabria”, e vista la posizione del Sindaco Claudio Scajola, condannato in primo grado a due anni di carcere per aver favorito la latitanza di Amedeo Matacena, condannato in via definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa (proprio l’ndrangheta), ci si sarebbe aspettati un atteggiamento diverso da parte del Comune, se non altro per manifestare la propria volontà di combattere la mafia. 

Il Comune già in passato si era reso protagonista di un comportamento simile, non partecipando a un evento di Libera (associazione contro le mafie) a Villa Grock.

Da imperiesi, prima ancora che da giornalisti, crediamo che la città meritasse di essere rappresentata in maniera diversa al cospetto di un uomo dello Stato che ogni giorno è impegnato contro le mafie.

Al Procuratore Gratteri va la nostra, e siamo convinti di tutta la città, ammirazione e vicinanza per il suo importante lavoro.