22 Giugno 2024 12:07

Cerca
Close this search box.

22 Giugno 2024 12:07

IMPERIA. EMERGENZA ABITATIVA, NO IN CONSIGLIO A IMMEDIATA RISTRUTTURAZIONE CASA DON GLORIO E A REPERIMENTO NUOVI IMMOBILI/VIDEO

In breve: " I lavori - ha spiegato l'assessore Zagarella replicando alla mozione del gruppo Imperia Bene Comune - inizieranno tra il mese di agosto e il mese di settembre"

image

Seconda tranche di mozioni presentata dal consigliere Servalli di Imperia Bene Comune.

L’8-12-2012 sono andati a fuoco degli appartamenti della Casa Don Glorio e, ad oggi, nessun lavoro è stato intrapreso. L’assessore ci ha spiegato che vi erano dei contenziosi. Ora siamo arrivati al termine e si comincia a intravedere la fine di questo problema. Il Comune ha perso degli anni scegliendo di non anticipare poche migliaia di euro e procedere immediatamente a ridare questi appartamenti a chi ne ha bisogno. Sono una proprieta’ per tutti. La seconda mozione chiede di reperire altri immobili e utilizzarli per l’emergenza abitativa. Mi sono fatto dare tutti gli elenchi per cercare delle soluzioni e credo vi siano 3 situazioni in cui dobbiamo intervenire: Parco di Oliveto, dove c’e’ una casa completamente finita, ma abbandonata perche’ c’e’ un contenzioso presunto tra Comune e Curia; palazzina al Monte Calvario ex alloggio del custode dell’Amat; palazzina al campo sportivo del Prino. Ci sono degli immobili che si possono utilizzare, esempio era Villa Carpeneto”.

“A Casa Don Glorio ci sono stati dei problemi – interviene il consigliere Lagorio – non potevamo entrare e c’era il contenzioso. Spero che le persone che si troveranno tra breve in quelle nuove camere sistemate nel miglior modo possibile, avranno la possibilita’ di trascorrere tempo in pace e tranquillita’”

Intervengo perche’ per Casa Don Glorio c’e’ stato un rallentamento e per circa due mesi non si riusciva a entrare, ma poi quando si e’ entrati, ci si è accorti che i tempi sarebbero stati comunque lunghi. C’e’ stato un finanziamento di circa 55 mila euro per casa Don Glorio, gli uffici hanno operato anche attraverso i servizi sociali, bisognava gestire in modo oculato le risorse. I lavori inizieranno tra il mese di agosto e il mese di settembre” dichiara l’assessore Zagarella.

All’epoca – specifica Montanari – quell’immobile venne regalato al Comune dalla diocesi. E’ una bella struttura Casa Don Glorio e va ripristinata. Abbiamo chiesto una modifica al consigliere Servalli, l’amministrazione deve fare una ricognizione di tutti i beni non solo per la questione abitativa perche’ ci sono altre forme di utilizzo virtuoso delle proprieta’ comunali“.

L’assessore Ranise si dichiara poi favorevole alle mozioni e sottolinea come il clima della serata sia di estrema collaborazione: “Per Casa Don Glorio, e’ un fiore all’occhiello, salviamola in ogni modo. Bisogna riconoscere pero’che in tutti i modi si deve fare qualcosa per portare delle istanze di maggior attenzione sulle risorse a livello regionale e anche nazionale“.

Conclude poi il l’assessore Risso: “Abbiamo come assessorato ai servizi sociali, in modo molto concreto, partecipato a un bando del 2014 per il recupero degli immobili comunali. Le prolematiche si affrontano anche cosi’ partcipando ai bandi”.

Casa Don Glorio, io ho chiesto una data credibile ai colleghi di maggioranza, ma nessuno mi ha detto una data da mettere nero su bianco cosi’ non posso non pensare che venga lasciato un po’ tutto al caso, se l’assessore voleva mettere una data si poteva fare” ha spiegato Servalli.

Si passa poi alle votazioni

MOZIONE 6 – Reperimento nuovi immobili con funzione abitativa. Bocciata con 9 voti favorevoli (minoranza) e 18 contrari (maggioranza).

MOZIONE 9 – Ristrutturazione immediata appartamenti Casa Don Glorio. Bocciata con 9 voti favorevoli (minoranza) e 18 contrari (maggioranza).

Condividi questo articolo: