IMPERIAPOST A GENOVA PER LA FESTA DELL’INDIPENDENZA AMERICANA. IL SALUTO DELLA CONSOLE E LE IMMAGINI DELLA CERIMONIA

Cultura e manifestazioni Home

Si è tenuta nei giorni scorsi presso il Palazzo Bianco di Genova la cerimonia per il 238° anniversario
dell’Indipendente Day, la versione italiana del luglio americano, giorno dell’indipendenza degli Stati Uniti d’America

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

10526033_432767026862651_1228186226243428961_n

Si è tenuta nei giorni scorsi presso il Palazzo Bianco di Genova la cerimonia per il 238° anniversario dell’Indipendente Day, la versione italiana del luglio americano, giorno dell’indipendenza degli Stati Uniti d’America. All’evento, fortemente voluto dalla Console d’America a Genova Anna Maria Saiano, era presente anche un inviato di ImperiaPost che ha documentato con foto e video tutta la cerimonia. Presenti tra gli altri, oltre ai rappresentanti delle forze dell’ordine, il Console Generale Americano di Milano uscente Kyle Scott, il Sindaco di Genova Marco Doria, il vice sindaco Stefano Bernini, Enrico De Barbieri, console onorario del Sudafrica, Giorgio Giorgi, console onorario dell’Ucraina, e Giovanni Guicciardi, console generale della Turchia.
Saluto del Console Americano Anna Maria Saiano ai cittadini di Imperia:

“Saluto gli Imperiesi che sono molto vicini agli Stati Uniti visto che sono gemellati con una città come Newport, Rhode Island. So da varie fonti che il gemellaggio con Newport sta andando benissimo. Vi porgo un saluto proprio oggi perché abbiamo festeggiato a Genova e celebrato il 238  anniversario dell’ Indipendenza degli Stati Uniti d’America ed è una festa che mi piace condividere con tutti i territori su cui esercito la mia funzione tra cui  la città e la Provincia di Imperia .

Sono molto contenta di aver avuto  ospiti tanti cittadini di Imperia sia italiani, imperiesi, che americani perché  la città e la Provincia di Imperia ospita tanti cittadini USA . Un saluto particolare all’Assonautica che ha voluto  essere presente  istituzionalmente oltre che  amicalmente . È una collaborazione che si eè instaurata oggi  e sicuramente continuerà. Sono molto contenta di salutarvi tutti.Gli Stati Uniti sono molto attenti e sono sempre alla ricerca di nuove visioni, partnership e nuove possibilità, basta discuterne e io so che ad Imperia ci sono molte persone che hanno questa disponibilità. Vi saluto tutti. Alla prossima occasione!”

Introduzione giornata festeggiamenti Indipendence Day 2014 a cura della Console Anna Maria Saiano

“Il filo conduttore della giornata sarà – I GIOVANI TALENTI –

 

Intervento Sindaco di Genova Marco Doria. ” Esiste una visione mitica degli Stati Uniti d’America. Nella dichiarazione di indipendenza si trova il concetto della ricerca di felicità della persona. Come paese facciamo parte di un mondo privilegiati e allora il senso di responsabilità che ci richiama alla migliore tradizione del pensiero statunitense  ma anche italiano, e penso ad un genovese coma Mazzini ci richiama ai doveri.  Ai doveri individuali e collettivi, della  comunità e dei popoli  e dei doveri degli stati. Averli presenti ci fa essere migliori cittadini e migliori eredi delle nostre migliori tradizioni e  migliori cittadini  di un mondo multipolare oggi”.

Intervento Console Generale Americano di Milano Kyle Scott: “La dichiarazione di indipendenza americana fu l’inizio di una rivoluzione globale perché dichiararono a tutta l’umanità che la libertà era diritto acquisito di ogni individuo e che tutti noi siamo stati creati uguali e questo è ancora oggi il nodo dell’essere americano oggi.

Genova e tutta la Liguria sono ricchi di storia. Colombo, uomo che per primo esplorò le sponde americane apprese il mestiere in questo  grande porto. Ondate di immigrati italiani si sono imbarcati da Genova, La Spezia, Savona ed Imperia verso l’America, e la nostra nazione deve molto del suo patrimonio al loro aiuto. Essi ed i loro discendenti hanno contribuito a formare la nazione e renderla ciò che è oggi e quindi i legami storici tra Italia ed America sono molto importanti. Dopo tre anni di mandato il mio soggiorno con la mia famiglia e’ quai giunto alla fine e da parte di tutti noi voglio dirvi che questa terra meravigliosa ci mancherà, ci mancherà la sua gente ricca di ispirazione e ricorderemo per sempre i numerosi amici che abbiamo incontrato. L’avere rappresentato il mio paese qui in Italia è stato l’onore di una vita. Noi siamo onorati di celebrare questa festa insieme al popolo italiano e siamo onorati di chiamarvi amici.”

Il Soprano genovese Irene Celle canta l’inno italiano:

 

Il Soprano Irene Celle canta inno Stati Uniti d’America:

Le Rapallo Cheers di Rita D’Amico /1:

Le Rapallo Cheers di Rita D’Amico /2:

Ginni Gibboni e Anna Maria Saiano :

Poesie di William Carlos Williams e letture .

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!