Chiusanico: festa con centinaia di giovani in un capannone. L’evento spopola sui social, ma non mancano le polemiche/Video

Attualità Entroterra

A organizzare la festa Manuela Guatelli. “Capisco che qualcuno possa non aver gradito, ma abbiamo cercato di fare tutto per il meglio, informando anche le autorità”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

In città, da giorni, non si parla d’altro. L’argomento più inflazionato è la festa organizzata la notte di Halloween in un capannone, a Chiusanico, nell’entroterra di Imperia, a cui hanno preso parte centinaia di giovani.

Chiusanico: un party con centinaia di giovani fa discutere in città

Sui social circolano decine di video. Nel capannone una vera e propria discoteca, con consolle, maxischermo e angolo bar. Le immagini mostrano centinaia di giovani, quasi tutti senza mascherina, ballare a ritmo di musica. Immagini che stanno facendo il giro della città e che non tutti hanno accolto positivamente, soprattutto tra gli esercenti commerciali, visto il momento storico attuale, contraddistinto dalle restrizioni covid.

ImperiaPost ha contattato l’organizzatrice, Manuela Guatelli.

“E’ stata una festa organizzata per il 24° compleanno di mio figlio – racconta al nostro giornale – Ci tengo a precisare che ho informato tutte le autorità competenti e ho pagato regolarmente la Siae. Tutto è stato fatto correttamente. I ragazzi potevano entrare solo con green pass, registrandosi su una app apposita. Abbiamo anche allestito un servizio di sicurezza, con cinque buttafuori. 

Le mascherine? Si, molti ragazzi erano senza, ma va anche detto che il capannone è di grandi dimensioni e dunque c’era molto spazio. Non posso negare che ad un certo punto la situazione ci sia un pò sfuggita di mano e siano arrivati molti più ragazzi di quello che pensavamo, ma tutti si sono registrati prima di entrare.

Per fortuna è andato tutto bene. I ragazzi si sono fermati anche dopo la festa per pulire tutto e rimettere a posto. Restrizioni covid? Capisco che qualcuno possa non aver gradito vedendo le immagini, ma ripeto, abbiamo cercato di fare tutto nel migliore dei modi, tenendo sempre conto che si trattava di una festa privata”.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!