Imperia: Rt, continua il calvario. Stipendi bloccati, udienza rinviata al 24 novembre per un difetto di notifica/Il caso

Giudiziaria Imperia

La tanto attesa disposizione del giudice Martina Badano in merito al ricorso della Riviera Trasporti per ottenere lo sblocco dei fondi pignorati presso la Provincia, fondamentali per garantire il pagamento degli stipendi, non arriverà prima della fine del mese. Il giudice del Tribunale di Imperia ha infatti fissato una nuova udienza per le 10 del 24 novembre, contestando a Rt di non aver informato del ricorso la Provincia, quale “terzo pignorato”.

Domattina alle 10,30 nuovo vertice fra azienda, sindacati e prefetto

Alla luce della negativa novità, notificata alla società nella serata di oggi, per domattina alle 10,30 è stato convocato un nuovo vertice in Prefettura con azienda, sindacati e prefetto.

Il pignoramento degli 800 mila euro che mensilmente la Provincia versa ad Rt era scattato su richiesta di Arriva Italia Srl, che vanta da Rt un credito di 3 milioni e 200 mila euro. Riviera Trasporti si è opposta, contestando l’impignorabilità di fondi destinati a un servizio pubblico essenziale.

Secondo il giudice, la Riviera Trasporti doveva convocare in udienza anche la Provincia

Il giudice Martina Badano, sulla scorta di una sentenza della Corte di Cassazione, ha eccepito che “nei giudizi di opposizione esecutiva relativi ad una espropriazione presso terzi il terzo pignorato è sempre liticonsorte necessario”. Da qui la fissazione della nuova udienza al 24 novembre, al termine della quale il giudice avrà altri 30 giorni di tempo per far conoscere la sua decisione. In questo modo Rt rischia di restare senza fondi fino quasi alla fine di dicembre.