Vigili del fuoco: ieri a Genova l’assemblea regionale per il rinnovo del contratto di lavoro. “Servono uomini e risorse, irricevibile la proposta di introdurre la reperibilità”

Provincia

Organici: in Liguria mancano 130 Vigili del fuoco

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Ieri a Genova durante l’assemblea sindacale regionale dei Vigili del Fuoco, tenutasi nella palestra del distaccamento di San Benigno, Fp Cgil, Fns Cisl, Confsal hanno presentato la piattaforma unitaria per il rinnovo del contratto di lavoro che scadrà nel mese di dicembre.

Il contratto scade a dicembre: per la prima volta una proposta sindacale unitaria

Spiega Luca Infantino, coordinatore regionale dei Vigili del Fuoco per la Funzione Pubblica Cgil: È la prima volta che le nostre sigle sindacali presentano una piattaforma unitaria e ciò è  stato molto gradito dai lavoratori, che hanno apprezzato l’unità sindacale e la forza di rivendicazione che ne consegue. L’assemblea, molto partecipata, ha messo al centro le richieste del sindacato tra cui il recupero della maggiorazione dell’indennità di rischio e risorse aggiuntive destinate alla parte retributiva. Tra le questioni più discusse quella legata alla reperibilità. L’Amministrazione vorrebbe introdurre la reperibilità per i Vigili del fuoco, ma è una proposta irricevibile per donne e uomini che sono costantemente sotto pressione. L’unico risultato sarebbe quello di bloccare nuove assunzioni tra i giovani”.

Organici: in Liguria mancano 130 Vigili del fuoco

Oltre al merito il sindacato contesta anche il metodo di questa operazione, che l’Amministrazione vorrebbe portare avanti a costo zero, utilizzando risorse interne come i riposi compensativi.
Altro tema quello degli organici. Sottolinea Infantino: Per completare l’organico ligure mancano 130 Vigili del fuoco, 86 solo a Genova. Sarebbe più utile che l’Amministrazione ci desse le risorse umane ed economiche per fare al meglio il nostro lavoro, anziché provare a risparmiare su un servizio indispensabile per l’intera collettività“.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!