Imperia: restyling palazzo della Provincia, via libera a convenzione con la società Invimit. “Primo passo per restauro e messa in sicurezza” / Le immagini

Attualità Imperia

È stato approvato questa mattina, in consiglio provinciale, presieduto da remoto dal Presidente Claudio Scajola, in isolamento a causa del Covid, lo schema di convenzione per realizzare il restauro e la messa in sicurezza del palazzo che ospita la sede dell’Ente e la Prefettura.

Lo schema di convenzione tra la Provincia di Imperia e Invimit Sgr Spa prevede l’affidamento di uno studio di analisi diagnostica e valutazione della vulnerabilità sismica dell’edificio storico-monumentale sede della Provincia e della Prefettura.

Il Consiglio provinciale ha anche approvato all’unanimità l’adozione del Rendiconto del 2021. Il documento presenta un risultato positivo di quasi 26 milioni, la cui parte disponibile, al netto della parte vincolata e soggetta ad accantonamenti, è di 204.518 euro. Sempre in tema finanziario è stata approvata la variazione di bilancio che nell’anno in corso presenta maggiori entrate pari a 1.148.291 euro.

Imperia: palazzo Provincia-Prefettura, approvata convenzione per messa in sicurezza

“Si tratta di un primo passo per poter accedere ai finanziamenti destinati al restauro e alla messa in sicurezza di un palazzo di grande pregio come quello che ospita il nostro ente e la Prefettura.

La convenzioneha spiegato il Presidente della Provincia Claudio Scajola – nasce da un incontro svoltosi a Imperia insieme alla Prefettura con Invimit il padrone di casa dei locali occupati dalla Prefettura. Il nostro palazzo è un condominio con giardino e mura, il 60% occupato dalla Provincia e il 40% dalla Prefettura che è affittuaria di Invimit. Questo palazzo necessita di una verifica dal punto di vista sismico e per di più è in condizioni fatiscenti.

Il primo dovere dell’amministratore è preservare quello che di viene lasciato dai nostri avi. Con la convenzione viene concordata la messa in sicurezza della struttura e degli infissi per riportarlo a gli antichi fasti. Con questa convenzione si intende avviare il percorso che riteniamo possa permetterci di avere i finanziamenti necessari per mettere in sicurezza e decoro il nostro palazzo.

La convenzione è tra la Provincia di Imperia e Invimit per affidare lo studio di analisi diagnostica e vulnerabilità sismica sull’intero stabile, per un costo di 180 mila euro di cui 40% a carico di Invimit e 60% a carico della Provincia”.