Imperia: velox Poggi, una raccolta firme per chiederne la rimozione. “Non garantisce la sicurezza, ma ruba i soldi di chi va a lavorare”/Il caso

Attualità Imperia

Una raccolta firme per chiedere la rimozione del velox posizionato sulla via Aurelia, poco prima del bivio per Poggi, a Imperia. Ad annunciarla Paolo Gambi, 53 anni, residente a Piani. Il velox, negli ultimi mesi è diventato un vero e proprio incubo per gli automobilisti.

Imperia: velox Poggi, raccolta firme per la rimozione

“Questo velox non serve a garantire la sicurezza, ma ruba i soldi dalle tasche di chi va a lavorare dichiara amareggiato Paolo Gambi al nostro giornale – Non è possibile che si sia costretti a guidare guardando il contachilometri invece che la strada.

Il velox poteva aver senso prima dell’installazione del semaforo, ora no. Anche perchè spesso si aumenta lievemente la velocità in prossimità del semaforo per evitare di inchiodare nel momento in cui appare il giallo. Quei pochi chilometri in più di differenza ti costano la multa. Non si può vivere così.

Porteremo le firme in Comune e ne chiederemo la rimozione o piuttosto l’aumento, anche minimo, del limite di velocità.

Sono decine le persone multate negli ultimi mesi, per infrazioni minime, io stesso sono stato multato a 56 km/h. Così non si garantisce la sicurezza, per altro già garantita dal semaforo, ma si vessano i cittadini. Non siamo noi che dobbiamo rimpinguare le casse comunali”.