Imperia: nuovo Comando Polizia Locale in piazza Ricci, ok della Conferenza dei Servizi. Prescrizioni di Soprintendenza e Asl 1

Attualità Imperia

È stato approvato, con alcune prescrizioni, il progetto definitivo per la realizzazione della nuova sede del Comando di Polizia Municipale in piazza Ricci, a Porto Maurizio, nei locali dell’ex Consorzio Agrario.

Il Comando, attualmente, si trova in via Spontone, in una sede più volte oggetto di critiche per le condizioni degradate. 

Imperia: nuovo comando Polizia Locale, ok della conferenza dei servizi

Il costo complessivo dell’intervento, che, secondo le previsioni dell’amministrazione, dovrebbe prendere il via entro la fine dell’anno, sarà di circa 930.000 euro.

Dopo l’approvazione in linea tecnica, tramite delibera di Giunta dello scorso febbraio, del progetto definitivo dei lavori, affidato all’architetto Paolo Muratorio, la pratica è passata alla Conferenza dei Servizi.

La Conferenza ha acquisito dalle Amministrazioni ed Enti coinvolti i pareri di assenso, alcuni dei quali contenenti condizioni e prescrizioni che, come si legge nella determinazione dirigenziale, “possono essere accolte senza necessità di apportare modifiche sostanziali alla decisione oggetto della Conferenza”. 

Nel dettaglio, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Ministero, premettendo il parere favorevole, ha specificato che “dovranno essere sottoposti preventivamente all’approvazione della Scrivente i campioni (caratteristiche dei telai, materiale, colore e finiture) dei nuovi serramenti in progetto sul prospetto sud-ovest, per i quali si esclude l’utilizzo dell’alluminio […]; dovranno essere sottoposti preventivamente all’approvazione della Scrivente i campioni (caratteristiche dei telai, materiale, colore e finiture) dei sistemi di oscuramento previsti. Dovranno essere sottoposti preventivamente all’approvazione della Scrivente i campioni del colore individuato per la tinteggiatura delle facciate”.

“A lavori ultimati – si legge ancora – dovrà essere trasmesso un consuntivo scientifico predisposto dal direttore dei lavori, quale ultima fase del processo della conoscenza e del restauro e quale premessa per il futuro programma di intervento sul bene; i costi per la elaborazione del consuntivo scientifico sono previsti nel quadro economico dell’intervento; inoltre dovrà essere trasmessa la documentazione grafica e fotografica dello stato del manufatto prima, durante e dopo l’intervento.

I lavori dovranno essere effettuati da impresa di provata esperienza qualificata nella categoria OG2 ai sensi del D.M. 154/2017 – Regolamento Appalti. Per lavori di importo inferiore a 150.000 EURO è ammesso il possesso dei requisiti di cui all’articolo 12 del citato Regolamento”.

Per quanto riguarda l’Asl 1 Imperiese, l’azienda sanitaria specifica che “venga garantito un apporto significativo anche di areazione naturale in luogo alla ventilazione meccanica secondo quanto prospettato nel progetto di cui trattasi. Venga garantito, qualora per soluzioni tecniche gli infissi fossero posizionati in una particolare posizione, gli stessi possono essere facilmente apribili anche per mezzo di accorgimenti di tipo meccanico;

Venga assicurata, per mezzo di certificati metodi tecnologici, la regolare continuità di funzionamento dell’impianto di V.M.C. presso quei locali ove non può essere garantita in alternativa aerazione naturale (vedi uffici a piano soppalcato); Venga adottato un piano di monitoraggio e controllo del rischio legionella comprensivo dei prelievi per analisi sull’impianto idrico sanitario”.