IMPERIA.PRIMA SEDUTA DELLA COMMISSIONE PAESAGGISTICA, CAPACCI:”NESSUN FAVORITISMO, PRATICHE ESAMINATE IN ORDINE CRONOLOGICO”

Home Imperia

Capacci: “Come modus operandi gli ho suggerito di utilizzare in autonomia il loro cervello e quindi di giudicare secondo la loro preparazione e seguire strettamente in ordine cronologico di presentazione delle pratiche”.

Carlo Capacci

IMPERIA – Si è tenuta oggi, presso la sala giunta del Comune di Imperia la prima seduta della neo commissione paesaggio dell’Ente composta dagli architetti: Claudio Bottero, Paolo Gollo, Elisabetta Sasso, Erika Romagna e Mario Clemente Rossi. I componenti della commissione avranno il compito di esprimersi sulle pratiche di carattere edilizio iniziando proprio dalla lista pubblicata nei mesi scorsi dal primo cittadino che include 54 pratiche “dimenticate” da anni nei cassetti degli uffici del settore urbanistica.

Il sindaco Carlo Capacci intervistato da ImperiaPost ha commentato: “Ho augurato buon lavoro alla commissione, poi in qualità di assessore all’urbanistica li ho pregati di segnalare celermente per quanto possibile tutte le pratiche arretrate in modo da velocizzare l’iter delle pratiche che sono sospese presso il Comune. Come modus operandi gli ho suggerito di utilizzare in autonomia il loro cervello e quindi di giudicare secondo la loro preparazione, in quanto sono tutte persone preparate, e di seguire strettamente in ordine cronologico di presentazione delle pratiche e di limitarsi a esprimere il loro parere non vincolante in merito all’inserimento del manufatto in progetto nel contesto del paesaggio che lo circonda”.

Si cercherà di snellire i tempi?

“L’obiettivo è quello. È una commissione giovane, allo stesso tempo esperta, che lavori velocemente e che faccia le cose in maniera trasparente, come abbiamo detto durante la campagna elettorale, senza privilegiare nessuno seguendo semplicemente l’ordine cronologico della presentazione delle pratiche”. 

Segui Imperiapost anche su: