Imperia: pestaggio in carcere, giovane detenuto finisce all’ospedale. “Gira la voce che abbia violentato la sua ex, ma non è così”

Cronaca Cronaca Imperia

Viene aggredito da un gruppo di carcerati e finisce in ospedale. È successo domenica 15 maggio a un detenuto 25enne presso la Casa Circondariale di Imperia, dove si trova recluso a seguito della condanna di 3 anni e 7 mesi per rapina (con ricorso pendente in Cassazione).

Il motivo dell’aggressione? Secondo quanto ricostruito, a scatenare l’ira dei detenuti sarebbe stata una voce che girava tra le mura del carcere secondo la quale il 25enne avrebbe violentato la propria ex fidanzata. Fatto smentito, documenti alla mano, da lui stesso e dal suo legale difensore, l’avvocato Maria Gioffrè.

Imperia: pestaggio in carcere, detenuti si scagliano contro un compagno

“In realtà – spiega l’avvocato Maria Gioffrè contattata da ImperiaPost – non c’è nulla di vero in questa voce che gira. Come dimostrano i documenti, non ci sono procedimenti aperti per violenze, nè tanto meno precedenti. Si parla di qualcosa che non è mai avvenuto”.

“Non è assolutamente vero – conferma la compagna 20enne a ImperiaPost – appena avrò i permessi di andarlo a trovare ci andrò. Mi sono già rivolta al mio avvocato per andare a fondo della vicenda”.

Inizialmente, il 25enne si trovava agli arresti domiciliari, come sostituzione della misura cautelare del carcere, ma alcuni giorni fa, al consueto periodico controllo dei Carabinieri, il giovane non è stato trovato in casa e i militari, dopo averlo rintracciato, gli hanno contestato il reato di evasione, arrestandolo nuovamente.

A seguito dell’aggressione, dopo la dimissione dall’Ospedale, il detenuto si trova ora in isolamento.