14 Aprile 2024 21:31

Cerca
Close this search box.

14 Aprile 2024 21:31

Referendum giustizia: flop anche in provincia di Imperia. L’affluenza si ferma al 18%. Ecco tutti i dati

In breve: Peggior comune per affluenza Vallebona, con l'8,73% dei votanti. Perinaldo il più virtuoso. Solo in tre comuni su 66 è stato raggiunto il quorum.

Il referendum sulla giustizia è stato un flop anche in provincia di Imperia. Le urne hanno chiuso alle 23 con un dato sull’affluenza lontanissimo dal quorum (50%+1 dei votanti). Nessuno dei cinque quesiti ha superato il 18%, un dato anche peggiore rispetto alla media nazionale, dove sulla Legge Severino e sull’elezione dei membri togati del Csm si è arrivati a toccare il 20%, percentuale comunque insufficiente. Nessuno dei cinque referendum risulta validato.

Imperia: referendum giustizia, che flop

L’affluenza maggiore in provincia di Imperia si è registrata per il terzo quesito, quello sulla separazione delle carriere tra giudici e magistrati, con il 18,19% dei votanti. A seguire tutti gli altri, la Legge Severino, 18,18%, i membri laici ai Consigli Giudiziari, 18,18%, la limitazione delle misure cautelari, 18,17% e l’elezione dei membri togati del Csm, 16,21%.

Per quanto concerne il comune di Imperia, queste le percentuali di affluenza dei singoli quesiti, inferiori alla media provincia. Nessun quesito ha superato il 15% di affluenza.

  • Legge Severino 15,58%
  • Limitazione misure cautelari  15,58%
  • Separazione delle carriere giudici-magistrati 15,60%
  • Membri laici Consigli Giudiziari 15,61% %
  • Elezione membri togati Csm 15,61 %

Il dato peggiore sull’affluenza in tutta la provincia si è registrato a Vallebona, unico comune a scendere sotto il 10%. La percentuale di votanti, per tutti i cinque quesiti, è stata dell’8,73%. 

Gli unici comuni che invece ha raggiunto il quorum sono solo tre in tutta la provincia, Perinaldo, 57,48%, Taggia, 54,19%, e Bajardo, 53,81%.

 

Condividi questo articolo: