Crisi idrica: “Noi senza acqua da 4 giorni”. A Pontedassio è emergenza, borgate e frazioni a secco

Cronaca Cronaca Entroterra

Non accenna a placarsi la crisi idrica che ormai da settimane attanaglia l’intero comprensorio imperiese. Tra le situazioni di grave emergenza c’è da segnalare quella che persiste da giorni a Pontedassio, nelle frazioni e, in particolar modo nelle borgate. C’è chi, addirittura, non ha acqua da 3 giorni.

Crisi idrica: è emergenza anche a Pontedassio

“Rivieracqua non ci ha fatto sapere niente. Si sta occupando del problema il Comune di Pontedassio e ieri abbiamo parlato con il sindaco Ilvo Calzia – racconta un residente – Qui in regione Carpeneti saremo senza acqua fino alla prossima settimana, in questi giorni andranno a riempire le vasche ‘manualmente’ e avremo una, massimo due ore di acqua al giorno. E’ una situazione davvero complessa”.

“In Località Monti, Regione Carpeneti, siamo da 96 ore senza acqua – aggiunge un altro residente – Il numero delle emergenze di Rivieracqua non risponde nove volte su dieci e quando risponde fornisce ogni volta versioni diverse. L’unica certezza che abbiamo è che da 4 giorni siamo senza acqua. Per lavarsi, per cucinare, bisogna usare l’acqua minerale”.

“Noi siamo senza acqua da ieri pomeriggio in località Monti – aggiunge un terzo residente – ma c’è chi è senza da venerdì. Una situazione fantozziana. Il numero verde di Rivieracqua ogni volta che chiamiamo ci richiede tutti i dati perché sostiene di non aver ricevuto mai nessuna chiamata in precedenza. Assurdo, visto che sono giorni che telefoniamo. Nessuno ci contatta, non sappiamo per quanto tempo dovremo rimanere in questa situazione. C’è chi ha in casa persone anziane, disabili, come può affrontare una simile emergenza? Con il caldo che fa non ci si può neanche fare una doccia. Ci sono delle vasche, però non si riesce a capire perché non si riempiono, se è la pompa che non funziona o se c’è un problema con l’approvvigionamento dell’acqua. Stamattina c’erano tante persone a comprare l’acqua, non si può vivere così. L’acqua manca un pò dappertutto. siamo nel 2022, ed è inaccettabile”.