Liguria: approvato aggiornamento prezzario regionale opere edili. Assessore Marco Scajola. “Aumento costi materie prime e fonti energetiche ha reso necessario aggiornamento infrannuale”

Provincia

La Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Edilizia Marco Scajola ha approvato l’aggiornamento infrannuale del Prezzario Regionale delle Opere Edili per l’anno 2022.

Un documento fondamentale per il proseguimento dei tanti cantieri aperti sul territorio ligure e per l’avvio delle grandi opere, nato dal confronto diretto con tutti gli operatori del settore.

Regione Liguria ha infatti istituito una Commissione Istituzionale e 11 sub commissioni tecniche al fine di aggiornare il prezzario con un modus operandi che prendesse in considerazione sia il punto di vista degli Enti Locali, sia delle imprese Edili e dei tecnici, in un’ottica di collaborazione e condivisione.

L’assessore regionale all’Edilizia: “Un lavoro sinergico, che ha coinvolto tutte le parti interessate, frutto di un percorso condiviso, del quale sono estremamente soddisfatto. Il Prezzario Regionale è uno strumento fondamentale per il settore Edile, una sua definizione chiara e partecipata tra i soggetti coinvolti che consente il proseguimento dei tanti cantieri attivi e dell’avvio delle grandi opere, in grado di cambiare il volto della Liguria”.

Il documento predisposto è conforme alle Linee guida nazionali per la determinazione dei prezzari regionali per l’anno 2022 ed è stato approvato nei tempi stabiliti dal Ministero, che aveva richiesto, con Decreto Legge a maggio, l’aggiornamento del documento entro il 31 luglio.

Conclude l’assessore regionale: “L’aumento dei costi di alcune materie prime e delle fonti energetiche ha reso necessario un aggiornamento infrannuale dei prezzi, al fine di renderli coerenti con i valori di mercato. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato, con grande impegno e spirito di squadra, alla redazione di questo importante documento”.