Imperia: emozioni al Parasio con il concerto del Maestro Diego Campagna accompagnato dagli Archi del Carlo Felice. “Per me questo è un luogo magico” / Foto e video

Cultura e manifestazioni Imperia

Grande emozione ieri nella suggestiva cornice di piazza Chiesa Vecchia al Parasio, grazie al concerto, intitolato “Fandango”, del Maestro Diego Campagna accompagnato dagli Archi all’Opera, Ensemble del Teatro Carlo Felice di Genova.

In particolare, a esibirsi insieme al Maestro Campagna sono stati Pier Domenico Sommati al violino, Marco Ferrari al violino, Giuseppe Francese alla Viola e Martina Romano al violoncello.

La serata ha visto anche la partecipazione di Ludovica Salvi, bailaora de flamenco, e Bruna Learchi, insegnante di flamenco.

Imperia: piazza gremita per il concerto al Parasio

Un viaggio in musica che ha fatto dialogare la chitarra classica con il quartetto d’archi attraverso epoche, stili e voci autorali molto diversi tra loro, dal repertorio barocco e classico di Vivaldi e Boccherini, fino all’omaggio a Ennio Morricone, scomparso nel 2020, e Astor Piazzolla, di cui nel 2021 ricorre il centenario.

Presenti tra il folto pubblico anche il Sindaco Claudio Scajola, il vicesindaco Giuseppe Fossati e gli assessori Simone Vassallo e Marcella Roggero.

“Per me questo è un luogo molto particolare – ha affermato Diego Campagna, commuovendosi – perchè io sono nato qui, dove vive ancora mia mamma. Qui ho iniziato a suonare la chitarra. Questo è un luogo magico per me, l’ho visto cambiare negli anni, sempre in meglio. Per me è uno dei luoghi più belli della Liguria e non solo, merita di ospitare concerti e manifestazioni belle e importanti.

Devo ringraziare il Sindaco Scajola perchè tutti gli anni ha piacere che ci sia una bella manifestazione. Per me è un piacere che mi inviti sempre a suonare nel luogo in cui sono nato. Ci tengo a ringraziare anche Simone Vassallo, con il quale siamo cresciuti insieme.

È bello potersi esibire qui. Giro l’Italia e il mondo e vi posso assicurare che non capita spesso di fare eventi come questo con semplicità e armonia”.