28 Maggio 2024 09:02

Cerca
Close this search box.

28 Maggio 2024 09:02

4 novembre: Imperia celebra la festa dell’unità d’Italia e delle forze armate. “Per testimoniare il senso di appartenenza ad una comunità” /Foto e Video

In breve: La manifestazione si è svolta con la cerimonia dell’Alzabandiera, sulle note dell’inno d’Italia e la Deposizione della Corona al Monumento ai Caduti di tutte le guerre.

Si sono svolte questa mattina, venerdì 4 novembre, in Piazza della Vittoria a Imperia, le celebrazioni in occasione della giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate nella ricorrenza della fine della prima guerra mondiale. 

Imperia celebra la festa dell’unità d’Italia e delle forze armate

La manifestazione si è svolta con la cerimonia dell’Alzabandiera, sulle note dell’inno d’Italia e la Deposizione della Corona al Monumento ai Caduti di tutte le guerre. Successivamente ha avuto luogo la lettura dei messaggi istituzionali e la prolusione ufficiale del Prof. Mauro Grondona, ordinario di diritto privato all’Università di Genova.

La giornata è stata organizzata dalla Prefettura unitamente al Comune di Imperia ed alla Provincia con la collaborazione dell’Esercito Italiano, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, dei Vigili del Fuoco, delle Associazioni Combattentistiche e d’arma, della Croce Rossa Italiana, della Polizia Locale e dei volontari della Protezione Civile.

Celebrazioni 4 novembre: parla il professore Mauro Grondona

“Devo dire grazie alle autorità che mi hanno invitato, in particolare al Prefetto e al Sindaco. Per me è un grandissimo onore.

Questa manifestazione può assumere due volti; uno strettamente storico, ma poi c’è un aspetto attuale, il senso di comunità nazionale.

Comprendere, da parte di tutti i cittadini e di tutti i membri delle varie comunità, di adempiere a determinati impegni e obblighi.

Questo adempimento continuo e costante, rafforza il senso della comunità nazionale. Penso che questa manifestazione possa servire a ritestimoniare questo binomio tra obbligazioni civili e civiche e senso di appartenenza ad una comunità.

Le Forze Armate presenti svolgono, in particolare quelle italiane, compiti che sono di pace e di ristabilire la pace. Il 4 novembre assume una funzione non soltanto storica, ma promozionale di attività finalizzate a ristabilire, assicurare e garantire la pace”.

Celebrazioni 4 novembre: parla il senatore Gianni Berrino

“Ha un significato importante è chiaro che quest’anno è il primo anno libero da mascherine e distanziamenti sociali. È un momento per tornare in piazza per una cerimonia molto importante che rappresenta la data dell’unità d’Italia.

Un bel modo di ritrovarci tutti uniti in questa Italia che sta ritrovando se stessa, speriamo che dopo la pandemia ci aspetti un periodo di grande ripresa, nonostante la grave crisi economica e di una guerra che purtroppo è molto vicina e speriamo finisca il prima possibile”.

La giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate fu istituita nel 1919, per commemorare la vittoria italiana della prima guerra mondiale, che segnò anche il completamento del processo di unificazione dell’Italia, con l’annessione di Trento e Trieste.

La data del 4 novembre corrisponde a quella dell’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti, firmato il 3 novembre 1918, che segnò la resa dell’Impero Austro-Ungarico e la conclusione di un conflitto duro e sanguinoso, combattuto soprattutto sulle montagne che, come il Monte Grappa, conservano ancora oggi le tracce della vita e della morte di tanti giovani soldati e sono rimaste simbolo dell’asprezza della Prima Guerra Mondiale.

La celebrazione del 4 novembre è l’unica festa nazionale ad aver attraversato indenne decenni di storia, dall’età liberale, al Fascismo, fino all’Italia repubblicana.

Imperia: in piazza della Vittoria le celebrazioni in occasione del 4 novembre

Condividi questo articolo: