Rifiuti: Golfo Dianese, appalto nel caos. Stipendi in ritardo e sindacati sul piede di guerra. “Pronti ad azioni di protesta”

Attualità Golfo Dianese

Tensione tra i sindacati nel Golfo Dianese per il ritardo, annunciato dall’azienda, Egea Ambiente, nel pagamento degli stipendi.

Golfo Dianese: stipendi in ritardo, sindacati appalto rifiuti sul piede di guerra

I sindacati, Cgil e Uil Trasporti, lamentano all’azienda di non averli contattati per annunciare i ritardi, ma al contrario di aver affisso una comunicazione nei cantieri di Diano Marina e San Bartolomeo al Mare senza alcun preavviso.

L’azienda comunica a tutto il personale dipendente –  si legge – che per ragioni organizzative la consueta data di accredito per la mensilità di ottobre 2022 non sarà garantita e subirà uno slittamento di alcuni giorni”.  

“Si tratta dell’ennesima scorrettezza dell’azienda – tuona Luigi La Marca, sindacalista Uil Trasporti – Siamo stati scavalcati e lo riteniamo inaccettabile. Chiederemo un incontro al Comune di Diano Marina, in quando capofila dell’appalto, per l’applicazione dell’articolo 5 che permette di sostituirsi all’azienda nel pagamento degli stipendi. Anche perché il mese prossimo i lavoratori attendono il doppio stipendio e non vorremmo che si trovassero senza tredicesima a Natale. In caso di risposta negativa siamo pronti a scendere in piazza e protestare”.