Agricoltura: per la prevenzione dei danni da fauna e la lotta ai cambiamenti climatici 1 milione di euro dalla Regione. Piana, “misura chiave del Psr”

Provincia

Priorità alla sostenibilità ambientale, prevenzione danni da fauna e lotta ai cambiamenti climatici con il nuovo bando del PSR (Programma di Sviluppo Rurale) Liguria approvato in Giunta su proposta del vice presidente della Regione con delega all’Agricoltura Alessandro Piana.

Previsti contributi pari al 50% della spesa ammissibile

Spiega l’assessore Alessandro Piana: “Con l’apertura della misura 4.4 di sostegno agli investimenti non produttivi connessi all’adempimento degli obiettivi agro-climatici-ambientali intendiamo tutelare le attività liguri del comparto primario e la conservazione della biodiversità. Per questo apriamo un bando a graduatoria importante,  di 1 milione di euro,  con intensità di aiuto pari al 50% della spesa ammissibile per le imprese agricole ed i proprietari o gestori dei terreni. Sono ammessi investimenti per recinzioni a difesa della fauna selvatica, per strumenti di protezione acustica, per protezioni visive, acquisto di cani da guardiania, oltre a parte delle spese generali e tecniche. Ci attendiamo una buona risposta dal territorio, andando a intercettare i maggiori bisogni di tutela e di rinnovamento delle nostre aziende.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 10 di martedì 29 novembre sino alle 12 di martedì 6 giugno 2023 con tre sotto-fasi di raccolta delle domande per efficientare ulteriormente il disbrigo delle pratiche (29 novembre 2022-31 gennaio 2023; 1 febbraio 2023-4 aprile 2023;5 aprile 2023-6 giugno 2023)”.

Tutte le informazioni saranno disponibili sul sitowww.agriligurianet.it.