Imperia: pista ciclabile, ritardi nei lavori per la posa del nuovo acquedotto. “Lo avevamo previsto e purtroppo non siamo stati ascoltati”/Il caso

Attualità Imperia

La realizzazione della pista ciclabile a Imperia subirà dei ritardi per via della concomitanza con i lavori di posa del nuovo tubo dell’acquedotto ad opera di Rivieracqua. Lo ha annunciato ieri, 30 novembre, in consiglio comunale, il vice sindaco Giuseppe Fossati, rispondendo alle domande del consigliere di opposizione Roberto Saluzzo.

Imperia: pista ciclabile, previsti ritardi nei lavori

I lavori, previsti nel progetto del Master Plan dell’acquedotto del Roja, finanziato con i fondi del Pnrr, interesseranno anche il tratto tra il Lungomare Vespucci e Borgo Prino, dove contestualmente sono in corso i lavori di realizzazione della ciclabile.

“E’ un tema importantissimo – ha dichiarato Fossati – Purtroppo devo dire che le sollecitazioni del Sindaco e di questa amministrazione nei confronti di Rivieracqua e del Commissario (Gaia Checcucci, ndr) perchè questo tubo fosse posizionato risalgono a circa 4 anni fa. Sono 4 anni che il Sindaco dice, facciamo il tubo sotto la ciclabile.

Purtroppo la situazione si è sbloccata recentemente portando inevitabilmente a dei ritardi sulla ciclabile. Ed è probabile che comporterà dei ritardi nel tratto in cui il tubo non c’è ancora. Perché davanti al Mcdonald fino alla Galeazza il tubo è già stato posizionato. Il problema è l’altro tratto, per altro il più problematico.

Ci saranno dei ritardi? Speriamo di no, che i lavori vengano appaltati velocemente e che la ditta aggiudicataria lavori in sinergia con la ditta che sta curando la ciclabile. Se ci saranno dei ritardi, sarà penso inevitabile, dovremo prenderne atto. Ma forse in questo momento così difficile dal punto di vista della siccità e dell’approvvigionamento idrico, la priorità, non di Imperia, ma dell’intera provincia, è il rifacimento del Roja.

Se si avranno dei ritardi è un sacrificio che tutti noi, cittadini compresi, siamo disposti ad accettare perchè la priorità in questo momento è che venga fatto quel tubo. Il Sindaco e l’amministrazione sono 4 anni che lo dicono. Se fossimo stati ascolati non saremmo in questa situazione e i lavori della ciclabile sarebbero piu avanti”.