Diano Marina: il Consiglio comunale approva l’atto di acquisto per l’ex sedime ferroviario. Gianfranca Mezzera nuovo revisore dei conti/Le immagini

Golfo Dianese Politica

In apertura di seduta il consigliere Francesco Parrella, a nome di tutta la minoranza, si è complimentato con l’Amministrazione per l’acquisto di un nuovo automezzo in dotazione alla Polizia locale. Un complimento per il quale il sindaco Cristiano Za Garibaldi ha ringraziato, invitando tutto il Consiglio alla cerimonia di inaugurazione del mezzo, che si svolgerà il 14 dicembre.

Approvate le variazioni di bilancio per investimenti su strade, tombinature e restyling del Palazzo comunale

L’assessore al Bilancio Luca Spandre ha illustrato gli oggetti relativi alle variazioni di bilancio di previsione al voto del Consiglio, evidenziando in particolare la necessità di adeguare il bilancio a investimenti, maggiori spese, maggiori o minori entrate, sottolineando soprattutto 1 milione e 82 mila euro destinati a investimenti, di cui 1 milione proveniente da avanzo di amministrazione, per il rifacimento della facciata e delle fioriere del Palazzo comunale, sistemazione di tombinature, riqualificazione di viale Kennedy e ancora per la sistemazione della strada di Serreta, interessata da un cedimento.

Dall’opposizione è arrivato il voto contrario di Parrella, legato soprattutto alle consulenze e agli incarichi esterni affidati dall’Amministrazione comunale e il voto favorevole di Marcello Bellacicco, che, pur criticando anch’egli le esternalizzazioni, ha scelto di premiare gli interventi previsti a favore della manutenzione delle strade.

La situazione delle società partecipate

L’assessore Barbara Feltrin, che ha partecipato alla seduta in videocollegamento da un altro ufficio, per effettuare un test sul sistema in caso di reale necessità, ha illustrato la ricognizione periodica sulle società partecipate: GM, Ata e altra società ad essa collegata, Spu (Promozione Università di Imperia) e Rivieracqua. La Feltrin ha evidenziato come la trasformazione della Spu in Fondazione non si sia ancora conclusa per problemi burocratici, nonostante soci siano concordi.

Il consigliere Francesco Parrella ha ribadito come l’acquisizione delle quote di Ata, azienda savonese che si occupa di raccolta rifiuti, sia stata “una scelta scellerata della precedente Amministrazione di cui Barbara Feltrin faceva parte, aggiungendo. “Ora state cercando di dismettere le quote, ma la società era già in crisi quando le avevate acquisite. Fossi in lei cambierei mestiere e non fare più l’assessore“. Ulteriori critiche sonio state sollevate da Parrella nei confronti della gestione della GM.

Ha replicato la Feltrin: “Anche questa volta si vuole andare fuori tema, cercando di trovare delle critiche. Molti Comuni avevano acquisito le quote di Ata, che oggi è in liquidazione, ma non fu una scelta del Comune di Diano Marina la situazione della società, dipesa anche da vicende giudiziarie che coinvolsero gli amministratori“.

Da Bellacicco l’annuncio dell’astensione sul voto e il rinvio ad altra occasione per una discussione sulle partecipate e soprattutto sulla GM. Per Parrella, invece, voto contrario.

Gianfranca Mezzera nuovo revisore unico dei conti fino al 2025

Il sindaco Cristiano Za Garibaldi ha quindi comunicato la nomina revisore unico dei conti, scaduto a ottobre, nella dottoressa Gianfranca Mezzera, estratta dalla Prefettura e come prima riserva Angelo Musso. La dottoressa Mezzera resterà in carica fino al 2025. La nomina è stata quindi votata all’unanimità dal Consiglio comunale.

L’Imposta di soggiorno estesa fino al mese di ottobre

L’assessore Spandre ha quindi illustrato la modifica al regolamento dell’Imposta comunale di soggiorno, spiegano che le Associaizoni di categoria hanno proposto di estenderla fino al mese di ottobre, in modo da incrementare le entrate per incrementare investimenti mirati al turismo. Nei mesi di gennaio, febbraio, marzo, novembre e dicembre non sarà applicata l’Imposta di soggiorno.

Dubbi in merito sono stati espressi dal consigliere Parrella: “I turisti la pagheranno in un periodo comunque di bassa stagione e ci limita dal punto di vista della competitività. E’ una riflessione da fare. Chiediamo di essere informati sull’utilizzo di queste risorse. Che ruolo ha l’assessorato al Tavolo del Turismo? Ne subisce le scelte o coordina e decide?”.

Ha replicato Spandre: “Non condivido nulla di quello che ha detto. La Tassa di soggiorno al massimo è 2 euro in hotel a 4 stelle per massimo 7 giorni; 1 euro in un tre stelle. Se i nostri turisti non hanno questa capacità di spesa, vuol dire che non ci servono, ma non è così. Anzi i turisti pagano volentieri per avere servizi. Inoltre le istanze sono portate al Tavolo da chi opera nel turismo e lo conosce bene. 

In merito ha sottolineato Marcello Bellacicco: “Il discorso è un altro, si deve ragionare in termini di promozione e organizzazione, a cominciare dalla segnaletica per sentieri e percorsi per le biciclette. Partecipare alle fiere turistiche del Nord Europa. Per questo ci asteniamo”. 

Spandre ha replicato annunciando la partecipazione a numerose, importanti fiere in Italia e all’estero.

La modifica al regolamento è stata quindi approvata con il voto della maggioranza e l’astensione dell’opposizione.

Imu e Irpef: confermate aliquote e detrazioni dell’anno precedente

Ancora l’assessore Spandre ha annunciato la conferma delle aliquote e detrazioni dell’Imu, l’Imposta municipale unica, relativa agli immobili, già in vigore. La pratica è stata approvata dalla maggioranza, con l’astensione dell’opposizione. Stesso discorso per l’Irpef.

Approvato anche il Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari.

Approvato l’atto per l’acquisto dell’ex sedime ferroviario

E’ stata quindi affrontata dal sindaco Cristiano Za Garibaldi l’approvazione dello Schema d’atto di compravendita fra Comune di Diano Marina e Rfi, Rete Ferroviaria Italiana per l’acquisto da parte del Comune, in piena proprietà, dell’ex sedime ferroviario.

Duro l’attacco di Parrella: Arriviamo ultimi e paghiamo più degli altri, oltre un milione di euro, con il paradosso che sono già stati fatti dei lavori. Paghiamo così tanto perché quando l’avevamo in comodato d’uso gratuito ci abbiamo fatto lavori che ne hanno alzato il valore? Inoltre la Ciclovia Tirrenica non potrà passare più su tutto l’ex sedime ferroviario, perché in parte ci sono delle piastrelle con le auto posteggiate sopra. Inoltre alcuni tratti vengono vincolati dalla Soprintendenza”.

Il consigliere Bellaccicco ha chiesto spiegazioni su come è stata fatta la stima.

Il sindaco Za Garibaldi ha replicato, ricordando che “la prima intesa quadro è stata firmata nel 2018 e sono state fatte  numerose modifiche ai progetti, fra cui anche quella per inserire le nuove tubazioni del Roja e i fondi sono stati accantonati con coraggio dalla passata Amministrazione, proprio per giungere alla chiusura di questo atto. Sono state fatte ben tre stime per avere contezza di comprare al giusto prezzo. L’atto sarà stipulato dal Notaio Trucco di Diano Marina, che ha anche redatto anche atto per San Bartolomeo al Mare”

Il documento alla fine è stato approvato con il voto favorevole della maggioranza e quello contrario dell’opposizione.