15 Luglio 2024 16:45

Cerca
Close this search box.

15 Luglio 2024 16:45

Imperia: crisi idrica, il piano di Rivieracqua. “Entro marzo appaltati tutti i lotti per la nuova condotta del Roja”

In breve: La conferenza stampa di Rivieracqua.

Sono in fase di appalto un altro lotto tra Cervo e Andora. Entro marzo dovrebbero essere appaltati tutti gli altri lotti, compresi i tre di Sanremo.“. Queste le dichiarazioni del direttore di Rivieracqua Valerio Chiarelli per fare il punto sui lavori per la nuova condotta del Roja al termine della conferenza stampa indetta nella giornata di oggi presso la sala presidenza della società a Sanremo.

Rivieracqua: i lavori per la nuova condotta del Roja

“Il sistema dell’acquedotto del Roja è complesso. È costituito da un cuore pulsante alla centrale di Ventimiglia. L’acqua viene rilanciata in tutta la provincia di Imperia, sino ad arrivare in parte anche ad Andora.

L’impianto è costituito da due tubazioni che lavorano in parallelo sino a Sanremo e poi da una unica canna che va fino ad Andora.

Grazie al finanziamento per il Masterplan del Roja, Rivieracqua ha ottenuto 27,5 milioni di euro che servono per raddoppiare alcune tratte, nello specifico le tratte comprese tra Imperia ed Andora, e poi sostituire una parte del Roja 1 e potenziarla, nel tratto compreso tra la capitaneria di Sanremo e Capo Verde.

Questi interventi dovrebbero dare piena funzionalità al sistema, potenziandone le prestazioni.

Dovrebbe altresì garantire un approvvigionamento del servizio più costante e continuativo nel tempo”.

A che punto siamo?

Il Pnrr prevede dei tempi strettissimi per l’attuazione di questi interventi. A inizio anno sono stati affidati e sono iniziati i cantieri di 4 lotti. Sono a Imperia, a Imperia-Diano Marina, a Cervo e ad Andora. Sono in fase di appalto un altro lotto tra Cervo e Andora. Entro marzo dovrebbero essere appaltati tutti gli altri lotti, compresi i tre di Sanremo.

Su alcuni lotti funzionali, quello di Imperia e quello tra Diano Marina e Cervo, siamo ancora in attesa di un importante finanziamento, perché in quelle tratte bisogna anche inserire la tubazione della fognatura.

A regime permetterà di collegare i reflui del dianese, San Bartolomeo al Mare e Andora a quello di Imperia”.

Il rischio è quello che venga fatto il Roja Bis senza prima aver completato il collegamento delle fogne?

“Questa è una possibilità che cercheremo di evitare, anche perché abbiamo un altro importante vincolo che è quello della realizzazione della ciclabile. Regione Liguria ha ottenuto un investimento importante per allestire tutta la tratta, tra Imperia e Andora, sarebbe ragionevole posizionare prima i sottoservizi e dopo la copertura superficiale con la pista ciclabile”.

Condividi questo articolo: