24 Aprile 2024 11:54

Cerca
Close this search box.

24 Aprile 2024 11:54

Imperia: studio commercialisti Gabriel, il reato di truffa è prescritto. Resta in piedi solo l’autoriciclaggio

In breve: Resta in piedi il reato di autoriciclaggio, contestato al solo Gabriel. Il 26 giugno il legale del commercialista, Massimo Boggio, affiancato dall'avvocato Alessandra Meru, chiederà verosimilmente di accedere a un rito alternativo.

E’ ormai a un passo dalla prescrizione il reato di truffa contestato al commercialista imperiese Gianfranco Gabriel e ai colleghi di studio, Daniela De Andreis e Massimo Delbecchi. Oggi, 20 marzo, in Tribunale a Imperia, il Gup Paolo Luppi ha rinviato l’udienza al prossimo 26 giugno quando verrà dichiarato il non luogo a procedere per intervenuta prescrizione per i tre imputati.

Imperia: studio commercialisti Gabriel, in tre davanti al Gup. Il reato di truffa è prescritto

Resta invece in piedi il reato di autoriciclaggio, contestato al solo Gabriel, in quanto ha tempi di prescrizione più lunghi. Il 26 giugno il legale del commercialista, Massimo Boggio, affiancato dall’avvocato Alessandra Mereu, chiederà verosimilmente di accedere a un rito alternativo.

Massimo Delbecchi è difeso dall’avvocato Gian Piero Chieppa del foro di Torino, Daniela De Andreis dall’avvocato Giuliana Basso del Foro di Imperia. Le parti civili erano rappresentate dagli avvocati Roberto Trevia, Loredana Modaffari, Erminino Annoni e Rocco Varaglioti. Solo tre, rappresentate da Varaglioti, si sono costituite in giudizio. 

I reati contestati

Truffa

“Gabriel, Delbecchi, quali soci dello Studio Gabriel, e De Andreis, quale amministratore delegato, con artifizi e raggiri, consistiti nel richiedere a vari clienti, in occasione del versamento delle imposte, il cui calcolo lo studio professionale era stato incaricato di elaborare, somme di denaro maggiori e quindi non dovute nè a titolo di imposta, nè a titolo di parcella per prestazioni professionali, procuravano un ingiusto profitto, con pari danno per le persone offese. Con l’aggravante di aver commesso i fatti con abuso di relazioni di prestazioni d’opera, nonché di avere commesso il fatto profittando di circostanze inerenti alla persona offesa, anche in riferimento all’età, tali da ostacolare la privata difesa”.

Autoriciclaggio

“Gabriel impiegava nell’attività econonomica della Gabriel&Partners Srl, di cui era presidente, somme di denaro costituenti parte dei proventi del delitto di truffa [….] destinate a Daniela De Andreis, amministratrice della società, e a G.D., dipendente della società, per retribuirli parzialmente per l’attività svolta, senza tuttavia documentare contabilmente tali pagamenti, in tal modo ostacolando l’identificazione della provenienza delittuosa delle somme di denaro corrisposte”.

 

Condividi questo articolo: