2 Marzo 2024 18:02

Cerca
Close this search box.

2 Marzo 2024 18:02

Imperia: “La scuola che vorrei”, al Polo Universitario il convegno dell’associazione Genitori @ttivi. “L’ascolto e il dialogo è fondamentale per migliorare il settore dell’educazione” / Foto e video

In breve: Il convegno rappresenta un luogo ed un momento per parlare di Scuola e vuole offrire ai vari comparti (genitori, insegnanti, dirigenti scolastici, alunni) l’occasione per instaurare un dialogo costruttivo, al fine di migliorarla.

Grande partecipazione oggi presso il Polo Universitario Imperiese al “Convegno Capovolto dal titolo “La scuola che vorrei”, organizzato dall’Associazione Genitori @ttivi Imperia, col patrocinio del Comune di ImperiaAsl 1 e distretto socio sanitario 3 imperiese.

Il convegno rappresenta un luogo ed un momento per parlare di Scuola e vuole offrire ai vari comparti (genitori, insegnanti, dirigenti scolastici, alunni) l’occasione per instaurare un dialogo costruttivo, al fine di migliorarla.

Imperia: “La scuola che vorrei”, al Polo Universitario il convegno dell’associazione Genitori @ttivi

Sul palco si sono susseguiti diversi relatori, dagli studenti degli istituti superiori di Imperia, che hanno presentato alcune best practice delle loro scuole, ai dirigenti scolastici, intervistati dalla giornalista del Secolo XIX Milena Arnaldi. Dai dottori Carlo Amoretti e Roberto Ravera della Asl1, a Giulia Rivò, assistente sociale. Dal sindaco Claudio Scajola, che è stato intervistato dai bambini del consiglio comunale dei ragazzi, al famoso Matteo Saudino, docente di filosofia e content creator del canale Barbasophia.

All’ingresso della sala universitaria la mostra di opere dell’artista Alessio Ardissone, in arte “Plop”. Ad accogliere i partecipanti le studentesse dell’indirizzo turistico dell’Istituto Ruffini. In conclusione del convegno è andato in scena lo spettacolo teatrale:”State bravi”, a cura di Elio Berti, Fabrizio Santoro e Luisa Vassallo insieme con i ragazzi del corso teatrale di Ag@.

Federica Novelli, Ag@

“Una giornata di ascolto e di incontro perchè il ‘Convegno capovolto’ deve essere un luogo e un momento per parlare di scuola pubblicamente fuori dalle quattro mura delle aule. Vorremmo instaurare un dialogo tra i vari comparti, insegnanti, alunni, dirigenti e genitori, per poter migliorare la scuola. È evidente che ci sono troppi problemi e lacune. Secondo noi partire dal basso e dal dialogo per capirsi sempre di più è fondamentale.

Il programma è densissimo, gran parte del tempo sarà dedicata ai ragazzi di tutti gli istituti superiori della città di Imperia che parleranno delle best practice della scuola o dei progetti che gli sono particolarmente piaciuti. Ci saranno la Rete degli Studenti e il Collettivo 18100 che faranno delle domande ai presidi.

Lo show pomeridiano dalle 14 alle 15 sarà molto vivo e animato. Oggi pomeriggio abbiamo un testimonial d’eccezione Matteo Saudino, creatore di BarbaSophia, docente di filosofia, divulgatore, scrittore.

Stamattina avremo un intervento dell’Asl su un questionario fatto a 4 mila studenti della provincia di Imperia e il Sindaco Scajola sarà intervistato dal Consiglio dei Ragazzi. Ci sarà l’intervento di un assistente sociale e tante altre cose a corollario. Infine lo spettacolo teatrale finale che si intitola ‘State Bravi’, una botta di vita e ironia al termine di una giornata molto densa”.

Condividi questo articolo: