1 Marzo 2024 05:58

Cerca
Close this search box.

1 Marzo 2024 05:58

Imperia: corso di rafting per dirigenti, l’Asl spende 700 euro. Rabbia della CGIL. “Visione dispotica dell’azienda, stiamo prendendo in giro i lavoratori”

In breve: La FP CGIL non può non commentare la vicenda che vede impegnata la ASL 1 Imperiese nel promuovere “Corsi di Rafting” per i dipendenti del settore Dirigenziali.

La FP CGIL non può non commentare la vicenda che vede impegnata la ASL 1 Imperiese nel promuovere “Corsi di Rafting” per i dipendenti del settore Dirigenziali.

Imperia: l’Asl 1 spende 700 euro per un corso di rafting per i dirigenti. il commento della CGIL

“Ancor più discutibile la risposta giustificativa dell’Azienda che parla di percorsi formativi a stretto supporto della Direzione Strategica con tecniche di “ Team Building “ .

Stiamo prendendo in giro i lavoratori. Tutti quei Lavoratori che continuano a lavorare senza sosta e magari in alcuni casi , ancora non conoscono se i progetti proposti dai rispettivi servizi verranno rispettati.

Progetti scelti per valorizzare il lavoro e l’assistenza ai cittadini da mesi presenti sulle scrivanie dei dirigenti , ancora mancanti di firma.
Turni incentivati per salvaguardare l’organizzazione di alcuni servizi , dove i lavoratori privandosi della giornata di riposo in modo volontario danno la propria disponibilità nel rientrare in servizio vengono negati.

Turni incentivati per abbattere le liste di attesa sempre con la volontarietà dei lavoratori , vengono negati o comunque tardati nell’essere concessi. Scoprendo poi che progetti di carattere ludico per dirigenti ricevono un immediato assenso.

Questa Amministrazione è riuscita in breve tempo a creare un clima assolutistico e dispotico.

Rivendicato in più occasioni dalla FP CGIL il non rispetto della qualità vita/lavoro dei dipendenti , con regolamenti e disposizioni molto discutibili , sia dal punto di vista del mancato rispetto delle relazioni sindacali che più volte hanno segnalato innumerevoli mancanze nei metodi scelti dalla Dirigenza Aziendale.

La CGIL a livello Nazionale e Regionale sta scendendo in piazza con manifestazioni che contestano l‘attuale depotenziamento della Sanità chiedendo e rivendicando alcuni punti fondamentali :

  •  Un piano straordinario di assunzioni e di stabilizzazioni
  •  la diminuzione delle liste di attesa
  •  più posti letto nei reparti e risorse per la diagnostica
  •  più servizi e cure sul territorio per anziani fragili e non autosufiicienti
  •  un piano di manutenzione per le strutture sanitarie

Noi crediamo che i progetti vadano fatti per valorizzare i lavoratori , per tutelare la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro , per la loro formazione e il miglioramento dei Servizi.

Queste le tematiche che devono far ripartire la Sanità e l’Assistenza e la salvaguardia della Salute , questi i progetti che la CGIL rivendicherà anche nella nostra provincia davanti a questa Amministrazione poco Strategica , il 10 luglio presso Ospedale di Imperia , Largo Donatori di Sangue”.

Condividi questo articolo: