15 Giugno 2024 19:01

Cerca
Close this search box.

15 Giugno 2024 19:01

Imperia: Tribunale sotto organico, Presidente Bracco riduce gli orari al pubblico e scrive al Ministero. “Situazione peggiore d’Italia, manca il 63% del personale”/Il caso

In breve: "Il Tribunale di Imperia deve far fronte a una carenza di organico senza precedenti. A livello nazionale non c'è nessuno che sta peggio di noi, abbiamo una scopertura dell'organico del 63%. Una situazione da chiusura del Tribunale". A lanciare l'allarme il Presidente del Tribunale di Imperia Eduardo Bracco nel corso di una conferenza stampa.

Il Tribunale di Imperia deve far fronte a una carenza di organico senza precedenti. A livello nazionale non c’è nessuno che sta peggio di noi, abbiamo una scopertura dell’organico del 63%. Una situazione da chiusura del Tribunale”. A lanciare l’allarme il Presidente del Tribunale di Imperia Eduardo Bracco nel corso di una conferenza stampa.

Imperia: carenza di organico in Tribunale, il Presidente Bracco scrive al Ministero e firma un ordine di servizio

Il Presidente Bracco ha inviato una lettera al Ministero della Giustizia e alla Corte d’Appello di Genova per denunciare la carenza di organico e chiedere misure di sostegno quali, ad esempio, l’utilizzo delle graduatorie dei concorsi pubblici indetti dai Comuni di Imperia, Sanremo e Ventimiglia e dalla Provincia di Imperia, per nuove assunzioni in Tribunale. Lo stesso Bracco nella mattinata odierna ha firmato un ordine di servizio rivolto al personale amministrativo e ai Magistrati per ridurre i carichi di lavoro e scongiurare un collasso del Palazzo di Giustizia. Tre le misure la limitazione dell’orario di risposta al telefono e la riduzione dell’apertura al pubblico delle cancellerie.

“Non si può andare avanti così – si legge nella lettera inviata da Bracco al Ministero della Giustizia – i Direttori hanno difficoltà a gestire i servizi e, come pure i Funzionari, sopperiscono alle necessità svolgendo mansioni anche di livello inferiore; í Dipendenti sono in sofferenza e ci sono state richieste di visita medica fiscale per valutare il livello dí stress lavoro-correlato; si riscontrano, inevitabilmente, aumento di errori, difficoltà relazionali e calo dell’efficienza delle prestazioni. Cì avvaliamo, in forza di convenzione col Comune di Imperia, dell’apporto di alcuni percettori del reddito di cittadinanza, le cui possibilità e tempi di impiego sono comunque estremamente limitate e, in ogni caso, tale esperienza volge al termine, a seguito delle modifiche normative”.

“Ritengo doveroso – si conclude la lettera – segnalare tale situazione, per le iniziative che si vorranno assumere. Una delle ipotesi è che il Ministero, in forza di apposite convenzioni ed ai sensi di legge […] voglia utilizzare le graduatorie di pubblici concorsi approvate da altre amministrazioni – nel caso di specia si indicano la Provincia di Imperia, i Comuni di Imperia, Sanremo e Ventimiglia — al fine di procedere all’assunzione di Personale da destinare al TribunaleImperia”.

Imperia: carenza di organico in Tribunale, parla il Presidente Bracco

“Solo il 37% del personale è in servizio, di cui nove dipendenti usufruiscono dei benefici di legge della 104 spiega Bracco – Manca da un anno e mezzo il dirigente amministrativo, ruolo ricoperto temporaneamente dal sottoscritto. Abbiamo solo due cancellieri, con una scopertura dell’83%. Un autista che lavora in cancelleria. In tutti i Tribunali, inoltre, dovrebbe essere l’ufficio del processo, che consiste nell’affiancamente, al giudice, di uno staff composto da tirocinanti, giudicini onorari e personale di cancelleria. A Imperia non ci sono tirocinanti e il personale di cancelleria riesce a malapena a svolgere le proprie incombenze. Impossibile anche solo pensare a un ufficio del processo, manca la materia prima.

C’è un solo Giudice di Pace, con una scopertura del 90%. Stiamo sopperendo applicando all’ufficio giudici onorari del tribunale. Nonostante tutto questo il Tribunale sta funzionando molto bene. Stiamo raggiungendo gli obiettivi che ci siamo posti. Stiamo avendo molte soddisfazioni, riducendo anche l’arretrato.

Non posso neanche dire che il Ministero ci sta trascurando. A noi erano stati assegnati 25 funzionari, ne sono arrivati solo 8 che non coprono neanche i pensionamenti. Purtroppo nessuno vuole venire a Imperia e soprattutto chi viene dal sud non sceglie Imperia sia perché è la sede più distante che c’è, sia perchè la vita è costosa.

Quando presi servizio a Imperia, sette anni fa, feci fare delle indagini psicologiche sul personale per capire il livello di stress. Il Dott. Ravera fece molti colloqui. Ne venne fuori un quadro positivo, di un Tribunale in buona salute dove si lavorava bene. All’epoca la scopertura era di molto inferiore.

Mi sono trovato costretto a firmare un ordine di servizio per andare incontro alle esigenze del personali. Ho disposto limitazioni di accesso al pubblico, la limitazione degli orari delle telefonate, ma anche limitazioni per Pm e avvocati. E’ un modo per andare avanti e non ridurre nessun servizio. L’alternativa sarebbe stata questa di ridurrele udienze penali”.

Ecco l’ordine di servizio del Presidente Bracco

Settore Civle del Tribunale

1) Le Cancellerie saranno aperte al pubblico dalle ore 10,00 alle 12,00 dí tutti i giorni, escluso il sabato. Non occorre l’appuntamento, salvo che per gli atti successori
2) Il Personale risponderà alle telefonate soltanto dalle ore 9,00 alle ore 10,00
3) Si dovranno abbandonare quelle prassi lavorative comportanti impiego di tempo e che non siano previste espressamente dalla legge, mantenendosi quelle che si ritengono vantaggiose. Così, ad esempio, le informazioni fornite all’Utenza dovranno essere esaustive ma stringate, evitandosi impiego eccessivo di tempo e di dare informazioni che la legge demanda agli Avvocati ed ai Commercialisti
4) I Giudici dovranno depositare di sabato soltanto gli atti urgenti e quelli in scadenza. Negli altri giorni, salvo le urgenze, dovranno aver cura di non depositare i loro atti e di non inoltrare richieste in prossimità della fine dell’orario di lavoro del Personale, in modo da non costringerlo allo straordinario (posto che ogni singolo deposito comporta per il Dipendente plurimi adempimenti)
5) Si invita il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati a sensibilizzare i propri iscritti:
– al deposito corretto degli atti, unitamente alla ricevuta telematica dei pagamenti, atteso che quando ciò non avviene si determina un aggravio di lavoro per il Personale;
– a non depositare i loro atti, ove possibile, in stretta prossimità dell’udienza e particolarmente nelle ore serali
6) Gli atti andranno inviati all’Agenzia delle Entrate esclusivamente via e-mail, con la creazione di apposite cartelle condivise.
7) Il deposito da parte dei privati cittadini dei rendiconti annuali e delle istanze dovrà avvenire in presenza, via posta raccomandata e via PEC, non venendo accettata la modalità e-mail.

Settore Penale

1) Gli Sportelli dell’Ufficio Dibattimento e dell’Ufficio Gip saranno aperti al pubblico dalle ore 10 alle ore 12,00 di tutti i giorni, esclusi il martedì ed il sabato. Non occorre l’appuntamento.
2) Il personale risponderà alle telefonate soltanto dalle ore 9,00 alle ore 10,00.
3) Si dovranno abbandonare quelle prassi lavorative comportanti impiego di tempo e che non siano previste espressamente dalla legge, mantenendosi quelle che si ritengono vantaggiose. Così, ad esempio, le informazioni fornite all’Utenza dovranno essere esaustive ma stringate, evitandosi impiego eccessivo di tempo e di dare informazioni che la legge demanda agli Avvocati.
4) I Giudici del Dibattimento e dell’Ufficio GIP dovranno depositare di sabato soltanto gli atti urgenti e quelli in scadenza. Negli altri giorni, salvo le urgenze, dovranno aver cura di non depositare i loro atti e di non inoltrare richieste in prossimità della fine dell’orario di lavoro del Personale, in modo da non costringerlo allo straordinario (posto che ogni singolo deposito comporta per il Dipendente plurimi adempimenti).
5) Gli Uffici della Procura, salvo urgenze:
– dovranno depositare gli atti dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 10 e dalle ore 12 alle ore 13.
– il sabato dovranno depositare soltanto gli atti urgenti e indifferibili.
6) Glí Avvocati dovranno presentare le richieste di liquidazione dei loro compensi esclusivamente a mezzo SIAMM e non dovranno depositarle in udienza.

Uffici corpi di reato, Fug, spese di giustizia e recupero crediti

1) Gli Sportelli di detti Uffici saranno aperti al pubblico dalle ore 10,00 alle ore 12,00 di tutti ì giorni, escluso il sabato. Non occorrerà l’appuntamento.
2) Il Personale risponderà alle telefonate soltanto dalle ore 9,00 alle ore 10,00.
3) Sí dovranno abbandonare quelle prassi lavorative comportanti impiego di tempo e che non siano previste espressamente dalla legge, mantenendosi quelle che si ritengono vantaggiose. Così, ad esempio. le informazioni fornite all’Utenza dovranno essere esaustive ma stringate, evitandosi impiego eccessivo di tempo e di dare informazioni che la legge demanda agli Avvocati.
4) L’utenza, anziché recarsi in Tribunale, potrà chiedere informazioni via e-mail.

Condividi questo articolo: