28 Maggio 2024 08:53

Cerca
Close this search box.

28 Maggio 2024 08:53

Sanremo 2024: assistenza sanitaria al Festival, Asl replica al consigliere Sansa. “Speculazioni politiche, spese attività assistenziale a carico della RAI”

In breve: Queste le parole del dott. Giorgio Ardizzone Direttore S.C. Emergenza-urgenza di Asl1, in risposta alle polemiche del consigliere di regione Liguria, Ferruccio Sansa

“Spiace essere protagonisti, nostro malgrado, di speculazioni politiche – Queste le parole del dott. Giorgio Ardizzone Direttore S.C. Emergenza-urgenza di Asl1, in risposta alle polemiche del consigliere di regione Liguria, Ferruccio Sansa, in merito al sistema sanitario adottato nell’edizione 2024 del Festival di Sanremo.

In merito al post su Facebook diffuso dal consigliere regionale Ferruccio Sansa si precisa quanto segue:

“L’assistenza sanitaria al 74esimo Festival di Sanremo rispetta le Linee Guida contenute nel D.G.R. 460/16 di Regione Liguria e nel suo regolamento attuativo approvato dal Comitato di Dipartimento Emergenza Sanitaria 118 d’intesa con l’Agenzia Sanitaria Regionale in data 06/09/2016. Per quanto riguarda il modello organizzativo – evidenzia il dott. Giorgio Ardizzone Direttore S.C. Emergenza-urgenza di Asl1 -, è stato concordato con i vertici sanitari RAI. È stato scelto quello che dava maggiori garanzie di sicurezza non solo per i cosìdetti VIP, ma anche e soprattutto per il folto pubblico che presenzierà ad una delle manifestazioni canore più importanti in ambito europeo.

Inoltre è bene sottolineare che tutta l’attività assistenziale e le spese relative sono a carico della RAI e attuate dai professionisti sanitari in libera professione al di fuori dell’orario di servizio.

Quest’anno, inoltre, l’assistenza dovrà essere allargata anche su strada nella zona antistante il Teatro Ariston dove sarà presente Fiorello con il “Dopo Festival” insieme a qualche migliaio di cittadini ai quali, data la situazione, dovrà essere assicurata una assistenza immediata. Bisogna poi aggiungere che il possibile intervento di alte personalità dello Stato (vedi il Presidente Sergio Mattarella come l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy intervenute l’anno scorso senza preavviso per motivi di sicurezza) obbligano ad assicurare un sistema sanitario che preveda la massima sicurezza in caso di necessità.

Pertanto spiace essere protagonisti, nostro malgrado, di speculazioni politiche”.

In merito alla gestione dell’assistenza sanitaria al Festival di Sanremo da parte di Anasl’Asl1 desidera puntualizzare quanto segue:

“Gli eventi relativi al Festival di Sanremo che si terranno nel perimetro del Teatro Ariston, verranno gestiti secondo il piano sanitario stilato dal dipartimento emergenzaurgenza di Asl 1 in collaborazione con il Servizio 118 competente e condiviso con RAI in qualità di committente.

Per qualità professionali e di competenza, il personale medico ed infermieristico individuato apparterrà ad Asl1 e opererà al di fuori orario del normale orario di servizio; pertanto tale attività non influenzerà in alcun modo la performance del presidio sanitario locale che altresì potrà giovarsi della componente sanitaria all’interno del teatro per la gestione di situazioni che richiederebbero altrimenti il trasporto in ospedale.

Le ambulanze presenti e il relativo personale faranno capo a tutte le reti associative del territorio imperiese con equa distribuzione.

Le Pubbliche Assistenze facenti capo alla rete ANAS si occuperanno esclusivamente degli eventi esterni e collaterali al Festival, con supervisione del locale Servizio 118 a cui dovranno fornire un dettagliato piano sanitario come da DGR 460/16 al fine di garantire la massima tutela della salute e sicurezza pubblica”.

Condividi questo articolo: