18 Maggio 2024 19:14

Cerca
Close this search box.

18 Maggio 2024 19:14

Imperia: centro del riuso a Castelvecchio, opposizione presenta mozione. Sardi (Alleanza Verdi Sinistra): “Si trovi una collocazione più adatta”

In breve: La nota del consigliere Lucio Sardi (Alleanza Verdi e Sinistra)

“In data odierna abbiamo depositato in Comune una mozione sottoscritta dal gruppo Alleanza Verdi e Sinistra ma condivisa e quindi col sostegno di tutti i gruppi di opposizione consiliare, per portare in consiglio comunale una proposta per una nuova collocazione rispetto a quella attualmente prevista del Centro del Riuso”. Lo scrive Lucio Sardi del gruppo consigliare Alleanza Verdi e Sinistra.

Imperia: centro del riuso, Lucio Sardi (Alleanza Verdi e Sinistra) presenta una mozione

La mozione è nata dalle valutazioni condivise durante l’incontro organizzato dai residenti del quartiere Castelvecchio il 22 gennaio scorso durante il quale c’è stata anche l’occasione per tutti i presenti di verificare la tipologia e la condizione dell’immobile individuato dall’amministrazione Scajola per l’ubicazione del centro del riuso.

In quell’incontro sono state analizzate e valutate le norme nazionali e regionali che prevedono l’obbligo per i comuni di istituire i contri del riuso e si è valutata la corrispondenza e l’efficacia sia dell’ubicazione individuata per il centro dall’amministrazione comunale, sia l’organizzazione del servizio prevista.

Le verifica diretta in loco del luogo prescelto ha evidenziato come lo stesso sia assolutamente carente in quanto non si tratta di un locale chiuso, ma solo un’area coperta protetta lateralmente da un solo lato e chiusa per tutta la lunghezza solo con una cancellata, area che in passato era infatti adibita in particolare alla sosta di mezzi comunali. Con questa tipologia di immobile non viene pertanto garantita l’adeguata protezione ai beni consegnati al centro i quali sarebbero conservati in un’area aperta e quindi priva di protezione dagli agenti atmosferici, dall’inquinamento o da insetti e animali selvatici.

Si è rilevato inoltre che, trovandosi al piano inferiore di uno stabile che ospita un asilo comunale, l’esistenza di un’area di deposito dei beni usati privo di protezione dall’esterno pone forti preoccupazioni e dubbi in merito ai rischi di incendio, problematica per la quale si è effettuata segnalazione alle autorità competenti.

Si è infine evidenziato che la collocazione del centro del riuso in un luogo diverso e molto distante dal centro di conferimento dei rifiuti speciali non rispetta le linee guida fissate dalla Regione Liguria e rappresenta conseguentemente un elemento di penalizzazione per il suo funzionamento.

La volontà dei sostenitori della mozione è quella di intervenire in tempo utile per mettere rimedio ad una scelta da parte dell’amministrazione non condivisa con gli abitanti del territorio coinvolto, ma soprattutto inadeguata per il funzionamento di un importante servizio che dovrebbe essere invece valorizzato per la sua valenza ambientale e sociale.

La collocazione scelta dall’amministrazione Scajola, le risorse impegnate e le modalità di gestione previste per il centro, denotano invece un approccio sbrigativo e poco interessato a promuovere la cultura del riciclo e del riuso e rischiano di affossare o penalizzare fortemente tale servizio per il quale, una volta avviato, sarà poi complesso intervenire con misure correttive.

Ci auguriamo che il consiglio comunale sappia cogliere l’opportunità di accogliere la proposta della nostra mozione tenendo in maggiore considerazione le istanze che arrivano dai cittadini e dimostrando di voler investire su un servizio innovativo e importante per la città”.

Condividi questo articolo: