17 Aprile 2024 14:23

Cerca
Close this search box.

17 Aprile 2024 14:23

Imperia: 491 parcheggi a pagamento, promotori raccolta firme invitano i cittadini al prossimo Consiglio Comunale. “Continuate a firmare con convinzione. Dall’Amministrazione un errore grossolano”

In breve: Sono in corso in queste ore, infatti, i lavori per convertire ben 491 parcheggi da bianchi e gratuiti in blu e a pagamento. 

“Chiediamo ai cittadini di continuare a firmare con convinzione e, possibilmente, di presenziare al prossimo Consiglio Comunale” – Queste le parole di Ornella Campagna, Roberto Duc e Elisa Siri, i cittadini promotori della raccolta firme contro il nuovo piano della sosta fortemente voluto dall’amministrazione guidata dal sindaco Claudio Scajola.

Sono in corso in queste ore, infatti, i lavori per convertire ben 491 parcheggi da bianchi e gratuiti in blu e a pagamento. 

Imperia: 491 parcheggi a pagamento, parlano i cittadini del fronte del “no”

“La recente decisione dell’Amministrazione Comunale di accelerare l’entrata in vigore del nuovo piano dei parcheggi, incurante di un Consiglio Comunale e di una petizione popolare che intervengono nel merito, ha prodotto prevalentemente irritazione nella popolazione.

A tutti i cittadini, vogliamo ricordare che, proprio per questo, abbiamo criticato tempestivamente questa che non si può definire diversamente che una forzatura (se non addirittura come un vero e proprio sfregio), nei confronti delle opposizioni da una parte e della stessa cittadinanza dall’altra.

Questa Amministrazione, nonostante il vantaggio dei numeri, ha evidentemente deciso di “concedere” il dibattito, istituzionalmente dovuto, solo dopo averlo pesantemente condizionato, ponendo opposizione e cittadinanza di fronte a un fatto compiuto.

Tuttavia la raccolta delle firme sta procedendo molto bene: a dispetto di tutte le difficoltà e del poco tempo a disposizione (altro elemento “casualmente” a svantaggio della cittadinanza), le adesioni alla petizione, sono già molte di più di quelle che pensavamo di ottenere e ci sono ancora parecchi giorni a disposizione.

Nelle ultime ore c’è stato anche l’intervento di un’importante associazione di categoria, che sostanzialmente sostiene e conferma tutte le preoccupazioni.

Questo fatto rafforza la nostra convinzione che questa volta l’Amministrazione abbia davvero compiuto un errore grossolano: devono avere talmente bisogno di soldi da doversi accollare, ignorandola, anche l’impopolarità.

Quindi non è questo il momento di scoraggiarsi, anzi: chiediamo ai cittadini di continuare a firmare con convinzione e, possibilmente, di presenziare al prossimo Consiglio Comunale.

Respingendo la mozione delle opposizioni ed ignorando la petizione popolare, il nostro Sindaco e tutta la sua Amministrazione dovranno assumersi la responsabilità di un provvedimento sbagliato che costituisce un vero e proprio salasso per i cittadini.

La questione non si concluderà neppure (come sicuramente pensa la maggioranza, sbagliando), con la probabile bocciatura della mozione delle opposizioni: abbiamo già in mente azioni ed iniziative da proporre, se e fino a quando avremo il supporto dei cittadini, a partire da un minuto dopo la conclusione del prossimo Consiglio Comunale”.

Ecco dove può essere firmata la petizione

Porto Maurizio:

  • Via Cascione: Primo Piano Abbigliamento, Mietto Cartoleria, Happy Print, Calzature Giulia, Merceria Beautiful.
  • Via A. Saffi: Meccanico E Parrucchiera.
  • Via Straforello: Parrucchiera Sonia.
  • Via XX Settembre: Libreria l’Armadilla.

Oneglia:

  • Assicurazione Aicardi, vicino al centro Tim nei pressi del Ponte Impero
  • Bar Rondò in Piazza Dante.
  • Green House in Via della Repubblica, 15.
  • Enoteca Bar Marchisio, in Via San Giovanni, 62.

Condividi questo articolo: