13 Aprile 2024 04:33

Cerca
Close this search box.

13 Aprile 2024 04:33

Imperia: dissequestrata ex bocciofila Pietro Salvo di corso Roosevelt. Provincia annuncia immediata ripresa dei lavori di demolizione/Foto

In breve: Il dissequestro un atto dovuto deciso dalla Procura in quanto sono stati compiuti tutti i rilievi sugli abusi edilizi, necessari alle indagini ancora in corso 
Il Pm Lorenzo Fornace ha disposto oggi il dissequestro dell’ex bocciofila Pietro Salvo di corso Roosevelt, che era stata sequestrata una settimana fa dai carabinieri nell’ambito di indagini tuttora in corso.

Il dissequestro un atto dovuto deciso dalla Procura in quanto sono stati compiuti tutti i rilievi sugli abusi edilizi, necessari alle indagini ancora in corso

Il provvedimento di dissequestro è stato emesso, come si legge nel decreto firmato dal Pm, in quanto nella giornata di ieri  i periti tecnici della Procura “hanno esperito un accurato sopralluogo sull’area in giudiziale sequestro” ed è stato “ritenuto pertanto non necessario a fini probatori protrarre oltre il sequestro dell’area”. La Provincia subito dopo la notifica del dissequestro ha dato comunicazione dell’immediata ripresa dei lavori di demolizione delle strutture abusive presenti nell’ex bocciofila. L’area in seguito infatti sarà acquistata dalla stessa Provincia, che deve ancora formalizzare il relativo atto notarile, e vi verrà realizzato un parcheggio di pertinenza dell’ente con aiuole. Nell’accordo con il privato per la cessione dell’area, la Provincia, oltre a versare 115 mila euro per l’acquisto della stessa, si è impegnata anche a demolire a sue spese le opere abusive in presenza delle quali l’acquisto non può essere formalizzato. I carabinieri una settimana fa oltre a sequestrare l’ex bocciofila avevano anche acquisito tutta la documentazione relativa al progetto conservata negli uffici provinciali. L’area è stata rimessa a disposizione come custode di Aldo Greco, titolare dell’omonima impresa che ha vinto l’appalto della Provincia per gli interventi e che opera nel sito insieme alla subappaltatrice Servizi Ecologici.

Condividi questo articolo: