18 Maggio 2024 19:21

Cerca
Close this search box.

18 Maggio 2024 19:21

Imperia: parcheggi, capigruppo di maggioranza fanno chiarezza. “Solo 254 i nuovi stalli blu. Piano in via sperimentale, sindaco Scajola aperto a modifiche”

In breve: Secondo i capigruppo di maggioranza, i nuovi stalli blu sarebbero aumentati di 254 unità

I capigruppo di Maggioranza, Landolfi Andrea (Avanti), Volpe Luca (Insieme) e Lazzarini Giovanni (Prima Imperia), intervengono con una nota stampa per fare chiarezza in merito al numero dei parcheggi blu a pagamento a Imperia. Secondo i capigruppo, i nuovi stalli blu sarebbero aumentati di 254 unità. Nella nota, si apprende anche che il rapporto tra liberi e gratuiti è di circa 1 a 1 (42,3% quelli liberi e gratuiti).

Imperia: parcheggi, capigruppo di maggioranza fanno chiarezza

“Abbiamo ricevuto quest’oggi, in qualità di capigruppo, la risposta giunta al Consigliere Sardi sulla situazione dei parcheggi in città, con numeri chiari e inequivocabili, che ci auguriamo pongano fine (o almeno un freno) alla diffusione di informazioni parziali, se non proprio false.

Innanzitutto, l’incremento dei parcheggi a pagamento a raso sarà di circa la metà rispetto a quanto è stato sbandierato da più parti: le aree di sosta a raso a pagamento saranno in tutta la città 1.787, contro le 1.533 precedenti, con un incremento di 254 stalli blu a differenza dei circa 490 che abbiamo letto un po’ dappertutto.

Inoltre, nonostante il codice stradale non preveda che vi sia un rapporto specifico tra le soste libere e quelle a pagamento, i dati raccolti e comunicati dal Comando della Polizia Locale di Imperia dimostrano che il rapporto liberi/pagamento è nella nostra città ampiamente esaustivo per soddisfare la richiesta di un’adeguata area per il parcheggio libero.

Il rapporto tra stalli blu e bianchi è stato individuato nel 20% a pagamento ed il rimanente 80% libero. Anche volendo escludere le aree di sosta completamente gratuite nel centro (come sostiene strumentalmente l’opposizione, senza che non se ne capisca il vero motivo se non quello di fare polemica) e limitare l’osservazione alle sole vie in cui sono presenti stalli a pagamento, si osserva comunque la presenza di un’adeguata percentuale di parcheggi liberi, che si attesta essere del 42,3%. Dunque, nel pieno centro cittadino, il rapporto tra bianchi e blu, anche dopo il piano, sarà quasi di 1 a 1. Altro che tutte strisce blu!

Apprezziamo inoltre la specificazione fatta dal sindaco Scajola, già ribadita in Consiglio Comunale, che si è detto aperto a modifiche, come già avvenuto in alcune vie in queste settimane.

Il piano infatti è in via sperimentale e pertanto suscettibile di una verifica periodica sulla base delle effettiva soddisfazione dei fabbisogni in materia di parcheggi sulle aree cittadine, ferma restando la necessità di garantire la rotazione e contrastare il fenomeno delle auto abbandonate su parcheggi per mesi.

Senza dimenticare tutte le agevolazioni e le gratuità che, grazie anche al nostro lavoro in Consiglio Comunale, abbiamo ampliato a diverse categorie.

Riteniamo che sia giusto condividere con tutti i cittadini questi dati, in modo che ciascuno possa avere un quadro più chiaro per farsi un’opinione. Il Consigliere Sardi siamo certi che non sarà comunque soddisfatto, ma ormai ci siamo abituati al suo modo di vedere le cose (e a quello del suo compagno Bracco). Per loro è tutto sempre sbagliato e non funziona mai nulla”.

 

Condividi questo articolo: