13 Aprile 2024 04:35

Cerca
Close this search box.

13 Aprile 2024 04:35

Imperia: “Protomorfosi”, il primo romanzo del cantautore Simone Alessio, in arte Garibaldi. “Ambientato in un futuro dove dominano le macchine, la canzone di protesta sarà l’inno dei dissidenti”

In breve: Ambientato in un futuro dove il mondo è controllato da regimi totalitari "transumanisti" e dai robot, il romanzo segue il viaggio di Victor, l'ultimo essere umano che vuole salvare il libero arbitrio e l'umanità in tutte le sue imperfezioni.

Si intitola “Protomorfosi” ed è il primo romanzo distopico del poliedrico cantautore ligure Simone Alessio in arte Garibaldi.

Ambientato in un futuro dove il mondo è controllato da regimi totalitari “transumanisti” e dai robot, il romanzo segue il viaggio di Victor, l’ultimo essere umano che vuole salvare il libero arbitrio e l’umanità in tutte le sue imperfezioni.

Imperia: “Protomorfosi”, il primo romanzo del cantautore Simone Alessio, in arte Garibaldi

Anno 3000. Victor è nato nel Regno 3 ed è l’ultimo umano puro in un mondo composto da sette regni governati da un regime totalitario transumanista.

All’età di 8 anni i suoi genitori lo nascondono al censimento e quindi alla sua trasmutazione digitale donandogli la NON esistenza. Dopo l’assassinio della sua famiglia incomincia il suo avvincente viaggio sotto diverse spoglie alla ricerca dell’umanità. Spinto inizialmente da un sentimento poco nobile quale la vendetta si ritroverà in un percorso di evoluzione personale e spirituale sviluppando un senso di responsabilità verso quegli uomini in cattività sprovvisti di libero arbitrio.

Protomorfosi è un romanzo distopico interattivo dove il lettore avrà la grande responsabilità di cambiare il corso degli eventi ed aiutare Victor nel suo utopico piano di ridare umanità e libertà alla sua specie.

Verso il nuovo album

Protomorfosi contiene in anteprima i testi e la spiegazione del nuovo album in uscita di Simone Alessio in arte Garibaldi. Il brano “Pizzica anno 3000” è ambientato in futuro distopico dove l’umanità pare essersi estinta e gli uomini vivono sotto il controllo di un regime totalitario transumanista.

Ogni singola azione è controllata da droni e forze dell’ordine che hanno sembianze e movenze robotiche.
Questo mondo è frutto della natura autodistruttiva dell’uomo e la tendenza alla disumanità iniziata molti anni prima.

L’ultima speranza per salvare l’umanità è che vinca le elezioni, che si svolgeranno da li a breve, l’unico candidato umano in contrapposizione con automi che appoggiano il regime.

La rivoluzione viene ispirata dalla scoperta di antiche tradizioni popolari e scandita sulle note di una pizzica cantata in coro dai dissidenti che sarà l’inno antitransumanista. “Protomorfosi” è ispirato e ambientato in questo brano.

A collaborare alla realizzazione del libro anche altri due imperiesi: la scrittrice Giulia Quaranta Provenzano, che ha curato la prefazione, e Stefano Cassiano, in arte “BekkoNero”, che ha realizzato la copertina.

Condividi questo articolo: