16 Luglio 2024 13:51

Cerca
Close this search box.

16 Luglio 2024 13:51

L’alpinista iraniana Nasim Eshqi vince il premio “21st Century Adventurer Award 2024”. “Infaticabile sostenitrice dei diritti umani”

In breve: Nasim Eshqi è stata recentemente ospite a Imperia per presentare il suo libro “Ero roccia – Ora sono montagna”

È l’alpinista iraniana Nasim Eshqi la vincitrice del “21st Century Adventurer Award” 2024 dell’European Outdoor Film Tour.

Il premio, promosso all’interno della rinomata rassegna di cinema outdoor, celebra gli avventurieri del nostro tempo. Insieme a Nasim, erano candidati il velista e attivista per il clima tedesco Boris Herrmann e l’alpinista, scrittore e aviatore italiano Simone Moro.

Nasim Eshqi è stata recentemente ospite a Imperia per presentare il suo libro “Ero roccia – Ora sono montagna” e per raccontare la sua storia presso la Biblioteca Civica Lagorio, grazie all’evento organizzato in collaborazione tra UISP Imperia, AIFO Imperia, Sorelle Clarisse, Soroptimist International e Non Una Di Meno Ponente Ligure, e il patrocinio del Comune di Imperia.

Ecco la motivazione dell’assegnazione del premio a Nasim Eshqi

“L’alpinista iraniana Nasim Eshqi non solo appartiene all’élite mondiale dell’arrampicata, avendo aperto più di 100 nuove vie in tutto il mondo, ma è anche un’infaticabile sostenitrice dei diritti umani, una delle voci della lotta per i diritti delle donne in Iran. Nasim ha ricevuto il premio durante la fiera OutDoor by ISPO ed è stata celebrata non solo per i suoi incredibilisuccessi nell’arrampicata sportiva, ma anche per il suo instancabile attivismo per i diritti umani.

La sua dedizione sia al suo mestiere che al suo attivismo è un’ispirazione per tutti noi. Congratulazioni Nasim, continua così.

Il premio Avventuriera del 21° Secolo, presentato dall’European Outdoor Film Tour e defender, include un premio di 20.000 euro. Questa è la quarta volta che viene assegnato a un individuo che esemplifica lo spirito d’avventura e ha un impatto significativo oltre il suo sport”.

Condividi questo articolo: