18 Maggio 2024 17:28

Cerca
Close this search box.

18 Maggio 2024 17:28

LE STAGISTE DI IMPERIAPOST INCONTRANO IL VICE-SINDACO ZAGARELLA. ECCO COME E’ ANDATA

In breve: Questa mattina, due studentesse del Liceo Artistico, Emiliana e Chiara, attualmente impegnate in uno stage nella redazione di ImperiaPost, hanno incontrato il vice Sindaco Giuseppe Zagarella per porgli alcune domande in merito all'attuale situazione della città di Imperia.

zagarella

Imperia  – Questa mattina, due studentesse del Liceo Artistico, Emiliana e Chiara, attualmente impegnate in uno stage nella redazione di ImperiaPost, hanno incontrato il vice Sindaco Giuseppe Zagarella per porgli alcune domande in merito all’attuale situazione della città di Imperia. Ecco le loro impressioni.

In primis abbiamo chiesto di cosa si occupasse principalmente.

“Il mio settore è particolarmente vasto, quest’anno abbiamo dato priorità al sistema fognario, soprattutto nella zona Prino spendendo circa 400 mila euro, all’illuminazione pubblica e alle frazioni, senza contare l’impegno relativo ai danni causati dall’alluvione dello scorso inverno”.

Abbiamo chiesto informazioni riguardo allo skate park e sulle voci secondo cui potrebbe chiudere entro pochi mesi per far spazio ad altri parcheggi per la Riviera Trasporti.

“Non so nulla della possibile chiusura dello skate park. Credo comunque che la zona dove si trova non sia idonea e troppo fuori mano. Una idea per il futuro sarebbe quella di trasferirlo presso il parco urbano.”

Ci siamo informate anche sul perchè durante la stagione estiva gli eventi musicali siano indirizzati solo a pubblico adulto.

“Sempre nel parco urbano, dove solitamente viene allestito il luna park, dovrebbe sorgere un’area manifestazioni, adibiti anche a concerti. Un’area ovale circondata da piate da alto fusto. Dobbiamo portare avanti questo progetto. Possiamo prendere in considerazione anche l’area della Rabina e Calata Anselmi”.

Ci siamo informate anche per quanto riguarda l’ambito scolastico, quello in cui viviamo  tutti i giorni.

“Noi ci occupiamo principalmente delle scuole elementari, delle scuole superiori se ne dovrebbe occupare la provincia, ma in questo momento non hanno disponibilà economiche, è un ente evanescente. In alcune occasione, siam dovuti intervenire noi come Comune in sostituzione della provincia addirittura per tagliare delle palme. Al momento abbiamo predisposto interventi per il rifacimento degli infissi del complesso di via Gibelli e per la messa in sicurezza di Largo Ghiglia.”

Infine abbiamo chiesto dell’ipotesi della concentrazione dei vari istituti della città nell’ex italcementi.

“Sarebbe un’ottima cosa avviare un progetto del genere”

Quest’incontro ci ha portate a pensare che il vice sindaco si senta molto fiero delle spese impegnate per la ristrutturazione delle fognature del Prino e del fatto che la provincia si sia rivolta al comune per alcune spese scolastiche. Nel poco tempo trascorso insieme, il vice sindaco ha parlato a lungo senza però, a nostro parere, dire qulcosa di concreto. Zagarella ha ripetuto più  volte di dover cominciare a pensare di attuare svariati progetti, ma in sostanza, nei pochi minuti passati insieme, non ci ha dato l’impressione di esserne molto convinto, né di essere davvero in procinto di avviarli.

Condividi questo articolo: