IMPERIA. RUBATO FURGONE FUNEBRE IN PIENO GIORNO A `MACCANÒ E TERRONE”. LA RABBIA DEL TITOLARE: `NON LASCIANO IN PACE NEANCHE I MORTI`

Cronaca Home

“Noi pensavamo che fosse uno scherzo poi abbiamo anche i chiamato i vigili
pensando ad una rimozione fulminea, ma in sette minuti non è possibile”

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

image
Imperia – “Non lasciano in pace neanche i morti”. È questo lo sfogo di Alessandro Brancatelli, amministratore delegato delle Onoranze Funebri “Maccanò e Terrone” al quale, attorno alle 13 di oggi è stato rubato un carro funebre.

“Ci hanno chiamato per un servizio al terzo piano di una palazzina in via Delbecchi – racconta Andrea Terrone a Imperiapost – attorno a mezzogiorno, eravamo in tre e dopo aver preparato la salma servivano due strumenti cosi sono andato nel furgone a prendere la valigetta. Neanche il tempo di dare le ultime accortezze, in 7-8 minuti siamo tornati giù e il furgone non c’era più. Noi pensavamo che fosse uno scherzo poi abbiamo anche chiamato i vigili pensando ad una rimozione fulminea, ma in sette minuti non è possibile. Abbiamo chiamato la polizia stradale e i Carabinieri. Fortunatamente non c’era nessuna salma al suo interno. Sul furgone è ben scritto servizi funebri, si vede che non è un mezzo normale. Indipendente dallo shock c’è anche un disagio organizzativo, quello è un mezzo che ci serve per lavorare, è adibito al trasporto di tre casse. A bordo avevamo tutta l’attrezzatura, la barella”.

Chiunque lo veda contatti le forze dell’ordine o l’agenzia al numero 0183.710379

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!