Cronaca, Home — 24 maggio 2015 alle 14:56

IMPERIA. RAID VANDALICO DEI “WRITERS” AL PARASIO. MURI IMBRATTATI DALLE “TAG”. CASANO (FDI):”CHIEDIAMO LE TELECAMERE” / LE IMMAGINI

Addirittura uno di loro per fare una firma sul muro con la bomboletta spray è salito su di una macchina.

di Redazione

raid vandalico imperia

Imperia – Raid vandalico ad opera di alcuni “writers” a Borgo Parasio. Nella serata di eri, tra le 20 e le 22, alcuni giovani hanno imbrattato muri, saracinesche e porte con le loro ”tag”, così vengono chiamate le firme nel mondo dei writers. I vandali non si sono solo limitati al Parasio, le loro firme si trovano anche nella zona della stazione di Porto Maurizio. Addirittura uno di loro per fare una firma sul muro con la bomboletta spray è salito su di una macchina.

Sull’episodio interviene anche il consigliere di Fratelli d’Italia Alessandro Casano: “L’ennesimo vergognoso episodio vandalico a Porto Maurizio dimostra come le nostre città siano in mano a gruppetti di idioti che imperversano impuniti grazie alle nostre leggi e ai tagli alle forze dell’ordine che hanno ben pochi strumenti di prevenzione ed intervento.

E’ emblematico che durante la notte i vandali abbiano potuto agire indisturbati per tutta la città e possiamo ringraziare che si siano “limitati” a imbrattare i muri, ma ho notizia di ragazze e donne importunate nei giorni scorsi, oltre ai furti.

Le città sono ormai terra di nessuno e chiunque può accomodarsi e fare quello che gli pare contando sull’impunità garantita dalle nostre leggi; per questo vi sono responsabilità politiche ben precise.

A livello locale, nell’attesa che il Governo la smetta di fare leggi contro i cittadini, è necessario avviare con urgenza un programma di videosorveglianza se non vogliamo costringere i cittadini alle ronde fai da te, visto che di presidio e controllo del territorio è impossibile parlare per i tagli e la continua delegittimazione delle Forze dell’ordine”.  

Foto di Alessandro Del Vento.