Home, Imperia — 30 dicembre 2013 alle 15:37

CAPODANNO A IMPERIA: “BISOGNA DARE UN SEGNALE DI VITALITA’ E TENERE I LOCALI APERTI” – Viaggio di Imperiapost tra i ristoranti di Calata Cuneo

Quest’anno la  festa di Capodanno di Imperia si terrà in Calata Cuneo, location inedita, ma allo stesso tempo strategica per dare un po’ di vitalità ai locali della zona e per essere al centro del passaggio anche per i turisti che decidono di festeggiare l’arrivo del 2014 in città. Imperiapost è andato così a sentire cosa ne pensano i ristoratori […]

di Selena Marvaldi

Calata Cuneo

Quest’anno la  festa di Capodanno di Imperia si terrà in Calata Cuneo, location inedita, ma allo stesso tempo strategica per dare un po’ di vitalità ai locali della zona e per essere al centro del passaggio anche per i turisti che decidono di festeggiare l’arrivo del 2014 in città. Imperiapost è andato così a sentire cosa ne pensano i ristoratori e i gestori dei bar della zona.

Siamo molto contenti di avere la festa di Capodanno qui su Calata Cuneo e, anche a livello di prenotazioni siamo soddisfatti – dichiara Adelaide Beleshka del ristorante Sinabbiamo una trentina di persone sicure e per i tempi che corrono va benissimo“.

Noi verso le 23.30 chiuderemo il ristorante – dichiara Luca Limarelli di “Pane e Vino”Così diamo alle persone la possibilità di andare a godersi la mezzanotte con la festa in piazza. Le prenotazioni arrivano piano piano, anche all’ultimo quindi noi siamo soddisfatti”. Dello stesso parere anche Riccardo Martini di “Chez Braccioforte: “Le prenotazioni arrivano all’ultimo si sa, come ogni anno, però il fatto di avere Capodanno qui su calata Cuneo è un incentivo e sicuramente creerà movimento”

Per ora noi abbiamo poche prenotazioni – spiega lo chef Augusto Valzelli di AgrodolceMa abbiamo cambiato gestione da sole due settimane quindi le persone devono magari ancora un po’ conoscerci. Il Capodanno qua sul porto è sicuramente un’iniziativa interessante ma per il tipo di clientela che abbiamo noi non credo cambi molto”.

Tutto esaurito invece al Melograno: “Noi siamo pieni, come tutte le sere - spiega Christian Brunengo - Ma questo risultato anche a Capodanno è una soddisfazione. Per quanto riguarda la festa qui in piazza sicuramente porterà gente ed è una bella iniziativa“.  Stesso pienone anche al Laboratorio come dichiara Nunzio Marcantonio:Abbiamo tutto prenotato ed è come se fosse una sorta di festa privata; dopo apriamo al pubblico con deejay set e musica per tutti. L’iniziativa qua del Capodanno è ben organizzata, siamo contenti porterà gente sicuro“!

Voce fuori dal coro è invece quella di Carla Demartis del Caffè Del Porto: “Abbiamo saputo solo tre giorni fa della festa qua sul porto e per raddoppiare il personale solo per una notte é complicato. Siamo un bar dovremmo restare aperti ad oltranza con il rischio di ubriachi a tarda notte. Quindi siamo chiusi. E’ una questione puramente logistica e organizzativa”
Quasi a risposta di questa dichiarazione sono le parole di Loris Campeggio di Gustò: “Bisogna restare aperti, personalmente non mi interessa se ho pochi prenotati, stiamo aperti fino a mezzanotte e mezza anche solo per dare un segnale ai cittadini e ai turisti che i locali rispondono bene alle belle iniziative del comune. Il Capodanno qui movimenta la città i ristoratori devono tenere aperto”.

 
 
 
FR_vetrine_3