Attualità, Home — 19 gennaio 2016 alle 16:00

IMPERIA. TROPPO FREDDO ALL’ITIS, STOP ALLE LEZIONI. RIGARDO:”SOLO 4 LE CLASSI MANDATE VIA. PER QUANTO RIGUARDA LA PALESTRA…” /LA PRECISAZIONE

“Nella mia qualità di Responsabile dei Servizi di Prevenzione e Protezione presso il Polo Tecnologico Imperiese e sentito il Dirigente Scolastico prof. Paolo Auricchia, sono a scriverLe alcuni chiarimenti in merito a quanto da Voi pubblicato…”

di Redazione

collage_freddo itis_precisazione

Imperia. Dopo la lettera di lamentele, di questa mattina, da parte di alcuni studenti dell’ITIS di Via Santa Lucia per via del troppo freddo nelle aule, il responsabile dei Servizi di Prevenzione e Protezione dell’istituto,  Christian Rigardo, scrive alla nostra redazione per precisare quanto segue:

“Nella mia qualità di Responsabile dei Servizi di Prevenzione e Protezione presso il Polo Tecnologico Imperiese e sentito il Dirigente Scolastico prof. Paolo Auricchia, sono a scriverLe alcuni chiarimenti in merito a quanto da Voi pubblicato nella mattinata odierna circa le “aule troppo fredde all’ITIS”. 

Risulta veritiero che nella giornata odierna la temperatura di talune aule risultavano troppo basse per garantire il normale svolgimento delle lezioni ma occorre precisare che queste erano solo quattro, le più esposte a nord, e conseguentemente solo per gli studenti di dette aule sono state sospese le lezioni e non per tutti i ragazzi presenti nel plesso.

Immediatamente, però, l’Ufficio Tecnico dell’istituto ha provveduto a sollecitare ai competenti Uffici della Provincia di Imperia la richiesta di variazione degli orari di apertura, per altro già avvenuto in precedenza ma solo parzialmente recepita. La Provincia di Imperia ha comunicato la sua totale disponibilità ad assecondare la nostra richiesta, atta a salvaguardare i nostri ragazzi.

Mi preme, però, una precisazione circa un commento secondario inserito nel citato articolo. Presso il plesso ITIS del Polo Tecnologico Imperiese, risulta interdetta all’uso la Palestra e solo parzialmente un’altra aula ossia l’Aula Magna, non fondamentale ai fini della didattica. Appare quindi inopportuno parlare di Palestra e “alcune aule” in quanto non corrisponde al vero.

Per completezza di discorso, tengo a precisare che il decreto con il quale comunicai l’interdizione alla palestra fu un atto dovuto a seguito delle comunicazioni, a firma del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco di Imperia, giunte presso il nostro istituto.

Grazie, si fa per dire, a un sopralluogo dei VVF, lo scorso anno, venimmo a conoscenza che la struttura sportiva non risultava più adeguata alle normative vigenti di prevenzione incendi in quanto lasciato scadere l’apposito Certificato di Prevenzione Incendi. Da quel momento sono continue le sollecitazioni del D.S. e mie, verso la Provincia, affinché la palestra venga quanto prima riaperta, nell’interesse dei nostri studenti.

Concludo facendo ancora presente che, se pur vero che l’Aula Magna è stata parzialmente interdetta, l’interdizione riguarda esclusivamente la fruizione della stessa per riunioni e assemblee che prevedano la presenza contemporanea di più classi. L’aula invece risulta normalmente aperta come strumento didattico multimediale”.