Cultura e manifestazioni, Home — 10 gennaio 2014 alle 13:50

“DIFFERENTI & DIFFERENZIATI” OTTO INCONTRI PER CONOSCERE E DIFFERENZIARE – Podestà: “L’aspetto formativo di questo progetto è fondamentale per tutti”

L’ asd Monesi Young e il Cea, Centro di Educazione Ambientale del Comune di Imperia, presentano: “Differenti & Differenziati” il progetto “m’IMporta” nasce dalla necessità di informare i cittadini su una delle più importanti problematiche ambientali, quella dei rifiuti. Il messaggio importante è che tramite operazioni semplici, ma fondamentali, come la riduzione dello spreco e la raccolta differenziata, non solo […]

di Selena Marvaldi

M'importaL’ asd Monesi Young e il Cea, Centro di Educazione Ambientale del Comune di Imperia, presentano: “Differenti & Differenziati” il progetto “m’IMporta” nasce dalla necessità di informare i cittadini su una delle più importanti problematiche ambientali, quella dei rifiuti. Il messaggio importante è che tramite operazioni semplici, ma fondamentali, come la riduzione dello spreco e la raccolta differenziata, non solo nelle spiagge ma in tutti i luoghi che frequentiamo, renderemmo il mondo un posto migliore, più vivibile e sano tanto per noi, quanto per tutte le creature che lo popolano.

Prendendo spunto dalla nuova gestione dei rifiuti che coinvolge il comprensorio imperiese (35 comuni consorziatati) il progetto m’IMporta permetterà di organizzare un corso per le scuole superiori fatto di otto lezioni, uno spettacolo teatrale interamente scritto e realizzato sulle tematiche dei rifiuti e una manifestazione finale di pulizia delle spiagge imperiesi aperta a tutti. L’ iscrizione al corso, l’ invito allo spettacolo teatrale e la partecipazione alla manifestazione conclusiva saranno tutti eventi gratuiti e aperti a tutti.

“E’ un’inziativa che presentiamo con grande soddisfazione – ha dichiarato l’assessore Podestà – Perchè ci spinge a camminare al fianco di un progetto, quello della raccolta differenziata. La gente ha fame di informazioni a riguardo e l’aspetto formativo di questo progetto è fondamentale”

“Ero ancora assessore quando abbiamo iniziato il progetto – ha aggiunto l’ex assessore provinciale Raineri – ma sono qui anche come Circolo Parasio che, con gli altri sponsor, ha contribuito a creare questa iniziativa”

“Un aspetto molto importante – ha concluso poi Alessandro Bellotti, padre e creatore con Alessandra Gironi e Monica Previati del progetto – è il fatto che gli studenti che parteciperanno a questi otto incontri che cominceranno il 13 di gennaio potranno ottenere dei crediti formativi utili nel percorso scolastico di ognuno di loro”.

Nel dettaglio ecco di cosa si tratta il progetto “Differenti & Differenziati”:

CORSO DI FORMAZIONE PER LE SCUOLE SUPERIORI E PER TUTTA LA CITTADINANZA

Forti del Patrocinio del Comune e della Provincia di Imperia, nonchè del patrocinio della regione Liguria; del supporto del Provveditorato agli Studi, della collaborazione con il CEA di Imperia, l’ Ente Formazione Parasio, la Tradeco Srl, la UISP Lega Nazionale Montagna, l’ azienda RT Trasporti, la Confcommercio ed infine grazie alla partecipazione di varie aziende locali, è stato organizzato un percorso di 8 incontri che permetteranno di toccare in modo appropriato ed esaustivo ogni ciclo della produzione, le modalità di gestione dei rifiuti urbani e gli approcci del nuovo Gestore servizio igiene ambientale 35 comuni Comprensorio Imperiese (Tradeco Srl) e di alcune importanti aziende disposte a testimoniare in prima persona. Le lezioni si terranno presso il Centro Polivalente di Imperia nelle date prestabilite alle ore 17.

CORSO DI FORMAZIONE PER LE SCUOLE MEDIE INFERIORI

Per gli alunni delle scuole medie è stato pensato un programma didattico con una lezione per istituto (8 – 9 – 10 – 15 – 17 aprile 2014), tenuta dal CEA di Imperia. Tramite un supporto audiovisivo mostreremo le conseguenze dell’ impatto umano sia sull’ambiente marino che terrestre. Le lezioni si svolgeranno come segue ed in alcuni casi ci sarà un supporto audiovisivo.

SPETTACOLO TEATRALE

L’ Associazione Culturale Onda Teatro con il sostegno del Comprensorio Imperiese e del Centro di Educazione Ambientale ha portato in scena in tre diversi teatri del comprensorio imperiese uno spettacolo teatrale intitolato “(IM)BALLATA”, una performance di teatro e danza sulla gestione dei rifiuti (anche umani) ispirato alle “città invisibili” di Italo Calvino. Lo spettacolo parte proprio da alcune considerazioni tragicomiche sul mondo in cui viviamo per aprire un discorso più ampio sul nostro habitat, inteso non solo come l’ insieme delle condizioni ambientali che permettono la vita e lo sviluppo di determinate specie vegetali e animali, ma anche come il complesso delle condizioni ambientali, delle strutture e dei servizi che caratterizzano un’ area di insediamento urbano. Ecco che, allora, la nostra riflessione si fa più ampia e, contemporaneamente, l’obiettivo si stringe sulle nostre città e sulle nostre comunità, coinvolgendo il nostro modo di pensare, i nostri comportamenti, la nostra filosofia di vita. E’ una riflessione che ci riguarda da vicino. Riguarda il nostro rapporto con la città, con la natura e con la vita. Tra dialoghi surreali e poetici, monologhi, non-sense e azioni danzate, lo spettacolo ci induce a riflettere con leggerezza sulla nostra impronta ecologica e sulla possibilità di un cambiamento. Una diversa concezione dell’ ambiente e dei processi che riguardano il suo rapporto con l’ uomo. La possibilità di immaginare un nuovo progetto sociale che può portare, già ora, benefici concreti: la pulizia e la bellezza del luogo in cui viviamo, la qualità dell’ aria che respiriamo e dell’ acqua che beviamo. Questo cambiamento è di carattere culturale, ma può partire da piccoli gesti quotidiani. Il progetto m’IMporta prevede una replica dello spettacolo “Imballata” presso il teatro Cavour, di mattina, per poter far accedere gli studenti, ovviamente gratuitamente. Dopo lo spettacolo è previsto un dibattito. m’IMporta 2014

MANIFESTAZIONE CONCLUSIVA

Come giornata conclusiva è stata organizzata una manifestazione che permetterà di mettere in pratica quanto analizzato nel corso tramite la pulizia delle spiagge libere della città di Imperia. La manifestazione durerà circa 4 ore durante le quali si toccherà con mano il degrado delle spiagge sprovviste di personale addetto alla manutenzione. Luogo di incontro, come quanto organizzato per l’ anno passato, sarà la Spiaggia d’ Oro di Imperia; qui uno staff preparato farà firmare il modulo assicurativo (fornito da Surfrider Foundation) e smisterà i volontari in vari gruppi. I partecipanti verranno accompagnati da pullman forniti dal RT Riviera Trasporti nelle varie spiagge dove, armati di guanti e sacchetti per la raccolta differenziata, verranno istruiti sulle modalità e sulle linee guida di sicurezza. Un team di fotografi seguirà i volontari durante il loro lavoro per avere una testimonianza più concreta del cambiamento che si raggiungerà a fine percorso. Una volta terminata la pulizia si conteranno i sacchetti per creare una statistica sulle quantità e caratteristiche dei rifiuti raccolti; questi verranno poi recuperati da Tradeco Srl e smaltiti come da programma. Sempre tramite i pullman RT i partecipanti ritorneranno alla Spiaggia d’ Oro. Al rientro, ai volontari verranno offerti: un rinfresco, lezioni di Surf e Windsurf gratuite, esibizioni di fitness, animazione per bambini e dj set; inoltre all’esterno dello stabilimento balneare verrà allestito un Ecomobile, tramite personale qualificato pronto a spiegarne i meccanismi e rispondere ad ogni quesito. La manifestazione ha l’ obiettivo di unire dovere e piacere; è importante capire che rispettare i propri obblighi nei confronti del pianeta non implica la mancanza di tempo per il divertimento. La pulizia, seppur sia su grossa scala, fatta in modo metodico non occuperà più di due ore, quindi ci saranno sia tempo e energie da dedicare ad altro. Se per pulire una zona così vasta bastano solo due ore, possiamo immaginare quanto poco occuperebbe nel quotidiano essere responsabili. m’IMporta 2014

progetto 2014 definitivo