Home, SPECIALE ALLUVIONE 16 GENNAIO — 17 gennaio 2014 alle 12:16

ALLUVIONE 16 GENNAIO – IN 24 ORE CIRCA 180 MM DI PIOGGIA. Podestà: “Le conseguenze potevano essere più gravi”

Dalle visure effettuate presso l’Osservatorio Meteorologico e Sismico di Imperia risulta con chiarezza il pesante quadro precipitativo che ha segnato in particolare l’arco temporale compreso tra giovedì 16 e la mattinata di venerdì 17 gennaio, durante il quale sono stati registrati *180,2 mm* di pioggia che portano il totale registrato sin qui nel mese di gennaio a complessivi* 220,6 mm.* […]

di Selena Marvaldi

wpid-IMG_20140117_095241.jpgDalle visure effettuate presso l’Osservatorio Meteorologico e Sismico di Imperia risulta con chiarezza il pesante quadro precipitativo che ha segnato in particolare l’arco temporale compreso tra giovedì 16 e la mattinata di venerdì 17 gennaio, durante il quale sono stati registrati *180,2 mm* di pioggia che portano il totale registrato sin qui nel mese di gennaio a complessivi* 220,6 mm.*

«Per comprendere l’entità del fenomeno che abbiamo vissuto – dichiara l‘Assessore all’Osservatorio e alla Protezione Civile Nicola Podestàbisogna considerare che l’ammontare inerente alle precipitazioni riferite al mese di gennaio è pari a* 62,5 mm*, ovvero circa un terzo di quanto registrato solamente nelle ultime 24 ore. La ripresa della pluviometria, che sta contraddistinguendo, gli ultimi anni è ancora più evidente se consideriamo che dal mese di dicembre a oggi, il totale delle piogge è stato di *456,0 mm* a fronte di una media storica, riferita all’intero periodo invernale, pari a *203,0 mm*. Alla luce di questi dati – continua Podestà – si comprende la genesi del diffuso verificarsi di dissesti sul territorio ed è verosimile ritenere che senza la realizzazione di opere di arginatura compiuti negli anni passati e una adeguata serie di interventi di pulizia degli alvei e di manutenzione delle caditoie, le conseguenze potevano essere sicuramente più gravi in termini di esondazioni e allagamenti. Vorrei – conclude Podestà – esprimere il più sentito ringraziamento a tutti i Volontari della Protezione Civile, che si sono prodigati con grande spirito di servizio e di solidarietà umana ininterrottamente per tutto il periodo dell’emergenza per alleviare i disagi patiti da una parte rilevante della popolazione».

 
 
 
Primula nera live Bar 11