Home, Imperia — 22 gennaio 2014 alle 15:12

SPIAGGE E PIANO DEI LIDI, SI RIPARTE. POSITIVO L’INCONTRO TRA IL SINDACO CAPACCI E CONFESERCENTI – Oneglio: “E’ una necessità nel campo turistico per il rilancio di Imperia”

Incontro questa mattina a Imperia tra il Sindaco Carlo Capacci, il referente provinciale della Fiba e di Confesercenti Gianmarco Oneglio, Piero De Negri, sempre di Confesercenti, e Fausto Mela, funzionario del settore urbanistica, per fare il punto della situazione sul piano dei lidi (strumento urbanistico attuativo per la regolamentazione delle zone costiere), approvato il 25 luglio 2005, ma mai adottato. […]

di Selena Marvaldi

Gianmarco Oneglio

Incontro questa mattina a Imperia tra il Sindaco Carlo Capacci, il referente provinciale della Fiba e di Confesercenti Gianmarco Oneglio, Piero De Negri, sempre di Confesercenti, e Fausto Mela, funzionario del settore urbanistica, per fare il punto della situazione sul piano dei lidi (strumento urbanistico attuativo per la regolamentazione delle zone costiere), approvato il 25 luglio 2005, ma mai adottato. Nell’aprile 2013 i gestori degli stabilimenti balneari avevano diffidato il Comune di Imperia, invitandolo “a riattivare nei tempi più solleciti il procedimento volto all’approvazione degli strumenti urbanistici attuativi aventi ad oggetto, rispettivamente, il litorale di Oneglia e quello di Porto Maurizio-Prino”.
Al termine dell’incontro sia Capacci che Oneglio hanno espresso soddisfazione per l’esito del confronto.

GIANMARCO ONEGLIO

“Siamo soddisfatti. Finalmente il piano dei lidi sembra ripartire dopo essersi arenato nel 2005-2006. Siamo fiduciosi che l’amministrazione voglia portarlo avanti. E’ una necessità nel campo turistico per il rilancio di Imperia e non è più procrastinabile. Le tempistiche sono regolamentate dalla normativa. I tempi sono abbastanza lunghi, due anni”.

SINDACO CARLO CAPACCI

“E’ stato un incontro produttivo. L’amministrazione si è impegnata a riflettere sull’argomento e in una settimana a rispondere in maniera positiva o negativa, ma presumo positiva. E’ interesse dell’amministrazione che le attività economiche sui nostri lidi possa avere la possibilità di operare secondo regole certe e poter fare investimenti. Il Piano dei Lidi non vedrà comunque la luce in tempi brevi, ci vorranno magari un anno e mezzo, due”.

 
 
 
FR_vetrine_3