Attualità, Consigli comunali, Home, Politica — 6 settembre 2013 alle 11:14

Il sindaco Carlo Capacci si scaglia contro l’ing. Giovanni De Cicco (membro della commissione edilizia): “Ne ho chiesto le dimissioni, non ha avuto neppure l’educazione di rispondermi”

Capacci VS De Cicco. Il primo cittadino imperiese ha diramato una nota stampa con la quale informa la cittadinanza delle mancate, seppur richieste a più riprese,  dimissioni dell’ing. Giovanni De Cicco dalla commissione edilizia comunale. Il sindaco Capacci durante il comizio di fine campagna elettorale in piazza Serra a Porto Maurizio, a pochi passi dall’ufficio di De Cicco, aveva pronunciato […]

di Gabriele Piccardo
Carlo Capacci e Giovanni De Cicco

Carlo Capacci e Giovanni De Cicco

Capacci VS De Cicco. Il primo cittadino imperiese ha diramato una nota stampa con la quale informa la cittadinanza delle mancate, seppur richieste a più riprese,  dimissioni dell’ing. Giovanni De Cicco dalla commissione edilizia comunale. Il sindaco Capacci durante il comizio di fine campagna elettorale in piazza Serra a Porto Maurizio, a pochi passi dall’ufficio di De Cicco, aveva pronunciato questa frase:Visto che hai lo studio qua e magari ci senti, che noi non siamo vendicativi, ma tu farai la coda all’ufficio come abbiamo fatto noi per decenni, perché qua la paura deve finire.”

“A seguito della mia elezione a Sindaco – dichiara Carlo Capacci – ho chiesto, mediante lettera indirizzata ai membri della Commissione Locale per il Paesaggio, ovvero l’organo tecnico-consultivo del Comune incaricato di valutare le richieste edificatorie in zone sottoposte a vincolo paesaggistico, le loro dimissioni ritenendo che la Commissione stessa non rappresentasse più la volontà popolare in quanto espressione della precedente Amministrazione. A tutt’oggi ho ricevuto le dimissioni degli architetti Fiorenzo Marino e Roberto Beniamini, dell’ingegner Domenico Pino e del geometra Claudio Ghiglione. Prendo, altresì, atto, che alla data odierna, il quinto membro della Commissione, l’ingegner Giovanni De Cicco non abbia avuto neanche l’educazione di rispondere alla mia missiva”.

Il Comune dovrà approvare un regolamento ad hoc che dovrà passare in consiglio comunale per dimissionare la commissione e l’ing. De Cicco, già ribattezzato “Mister Attak”.