Attualità, Home — 8 marzo 2014 alle 10:05

FESTA DELLA DONNA – TRA STORIA E MODERNITA’, UNA RICORRENZA SEMPRE ATTUALE

Oggi, 8 marzo, è la Festa della Donna che, come si sa, ha la valenza storico-sociale di ricordare tutte le conquiste sociali, politiche e economiche effettuate dalle donne nel lungo e difficile cammino contro le discriminazioni.

di Selena Marvaldi
Photo Credits: en.wikipedia.org

Photo Credits: en.wikipedia.org

Oggi, 8 marzo, è la Festa della Donna che, come si sa, ha la valenza storico-sociale di ricordare tutte le conquiste sociali, politiche e economiche effettuate dalle donne nel lungo e difficile cammino contro le discriminazioni. In Italia questa ricorrenza venne festeggiata per la prima volta nel 1922 e, nel 1946, venne istituito come simbolo canonico la mimosa.

Oggi, anche se le donne hanno più o meno conquistato la libertà ci sono purtroppo dati allarmanti su tragico fenomeno del femminicidio e della violenza sulle donne. Nel 2013 l’incremento degli omicidi rispetto agli anni precedenti è molto alto con circa 134 donne uccise in un solo anno.

Così, in occasione dell’otto marzo, la “Casa Delle Donne di Bologna” ha pubblicato l’ottava indagine sul femminicidio in Italia che prende in esame un periodo dal 2004 al 2013. La media annuale è di circa 116 casi per anno  e, nell’ultimo anno i femminicidi riguardano per lo più donne italiane e sono commessi da uomini italiani con un’incidenza tra i 36 e i 45 anni.Tornando invece a un argomento più “felice”, anche il Doodle di Google rende omaggio a tutte le donne del mondo con un video che raccoglie le testimonianze e gli auguri di tutte le donne del mondo.”Il rispetto nasce da noi, ma deve anche esserci riconosciuto. Spesso penso alle persone che ho conosciuto nella mia vita e alle donne che ho incontrato in tanti anni. Credo che il momento sia molto brutto oggi, e non solo per noi donne. Noi donne anziane, però, abbiamo una missione: continuare a dialogare con le giovani per non lasciarle sole. Una speranza ancora c’è” . Franca Rame