Cultura e manifestazioni, Home — 3 aprile 2018 alle 13:32

IMPERIA. “LASSÙ PARASIO”, GRANDE SUCCESSO PER LE SUGGESTIVE FOTOGRAFIE DEL BORGO VISTO DALL’ALTO. DAVIDE ED EMANUELE:”OLTRE 1.500 VISITATORI, CHE ORGOGLIO”/LE IMMAGINI

Grande successo al Parasio per “Lassù Parasio”, la prima mostra realizzata con gli scatti fotografici da sopra i tetti del borgo, organizzata da Davide Andracco ed Emanuele Boetti, dal 30 marzo al 2 aprile.

di Gaia Ammirati

lspr

Grande successo al Parasio per “Lassù Parasio”, la prima mostra realizzata con gli scatti fotografici da sopra i tetti del borgo, organizzata da Davide Andracco ed Emanuele Boetti, dal 30 marzo al 2 aprile.

L’idea dei due abitanti del Parasio è nata con l’intenzione di omaggiare lo splendido borgo.

“È stato un successo inaspettato – affermano Davide ed Emanuele – non ci aspettavamo un così numeroso flusso di visitatori. Sono venuti a curiosare sia cittadini che turisti ed è stato molto interessante sentire le impressioni di tutti. Le immagini del borgo scattate da un’insolita prospettiva hanno suscitato moltissime emozioni ed è stata anche un’occasione per sentire molte storie di chi nel borgo ci abita o ci ha abitato in passato. 

Non abbiamo tenuto il conto del numero dei visitatori, ma si aggira intorno tra le 1.500 e le 2 mila persone – continuano - abbiamo dato la possibilità di lasciare un pensiero su delle nuvolette appese a un tabellone. Il pensiero più bello riceverà in omaggio una nostra stampa. 

La mostra si sviluppava all’interno della sala principale di Palazzo Guarnieri con circa 30 scatti e proseguiva sul terrazzo con un’installazione artistica che permetteva di realizzare una “fotografia in diretta” sulla città, attraverso una cornice sospesa.

Ringraziamo il circolo Parasio e il presidente Giacomo Raineri per averci accolto – concludono –  La nostra idea iniziale era omaggiare il Parasio, ma alla fine è stato il Parasio ad aver omaggiato noi, grazie all’enorme calore che abbiamo ricevuto Tutti ci hanno aiutato, ognuno come poteva, e ci piacerebbe organizzare altre iniziative come questa per dare vita al Parasio, dato che, come si è visto, i cittadini rispondono sempre con grande entusiasmo agli eventi”.