Home, Imperia — 14 aprile 2018 alle 14:32

IMPERIA: CINQUE BAMBINI FIGLI DI RIFUGIATI, OSPITI DELLA COOPERATIVA JOBEL, BATTEZZATI NELLA CHIESA DI SAN GIOVANNI/LE IMMAGINI

Annie, Favour Sonia, Antonio, Favour e Daniela, cinque bambini nati a
Imperia da rifugiati ospiti della Cooperativa Jobel, hanno ricevuto il battesimo

di Redazione

battesimo

Domenica 8 aprile nella Basilica Minore di San Giovanni Battista a Imperia Oneglia una bella pagina di integrazione. Nel primo pomeriggio Annie, Favour Sonia, Antonio, Favour e Daniela, cinque bambini nati a Imperia da rifugiati ospiti della Cooperativa Jobel, hanno ricevuto il battesimo.

Una domenica di emozioni all’insegna dell’integrazione

Domenica prima dell’ingresso in Chiesa, piazza San Giovanni è stata luogo di incontro tra battezzandi, con i loro bellissimi abiti realizzati a mano dalla Sartoria interna a Casa Madre Ada. Genitori, padrini, madrine e tutte le persone che hanno voluto condividere un momento di gioia, colori, suoni, abbracci, strette di mano, fotografie, risate. Un’emozione profonda.

I genitori dei bambini, emozionati, hanno affermato: “Siamo cristiani e i nostri figli sono nati qui. Siamo felici di battezzarli nella città che ci accoglie”.

Il rito del Battesimo è stato celebrato da Monsignor Ruffino insieme al sacerdote Don Paul Penda e al diacono Carlo Brilla e ogni momento del rito è stato fotografato da Marco Pesce, volontario sempre disponibile e presente.

Dopo la cerimonia nel salone della Locanda del Buon SamaritanoCasa Madre Ada, addobbato a festa con palloncini, festoni colorati, e rallegrato dalla musica africana, si è svolto un rinfresco preparato con grande cura dalle ospiti della struttura ed anche questo è stato un momento di grande condivisione e di gioia per tutti i presenti.

Al termine di questo breve resoconto di questa piacevolissima giornata, una riflessione, le madrine e i padrini della Locanda del Buon Samaritano – Casa Madre Ada e dell’Associazione Madre Teresa di Calcutta si impegneranno ad incontrare nel quotidiano i genitori e i bambini per seguirli e accompagnarli nella loro crescita umana e spirituale.