Dal mondo, Home — 4 aprile 2014 alle 13:19

CERTIFICATO ANTI-PEDOFILIA: OBBLIGATORIO IL CERTIFICATO PENALE PER CHI LAVORA CON I MINORI

Questo certificato penale nasce all’interno del Decreto Legislativo 39 del 4 marzo 2014, attutativo di una direttiva comunitaria per la lotta e contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori, la pornografia minorile [...]

di Selena Marvaldi

Scuola

Imperia – Tutti coloro che per lavoro si trovano a contatto con dei minori, saranno obbligati da domenica 6 aprile, a produrre un certificato penale in un’ottica di prevenzione contro gli abusi e i reati contro i minori. Ecco così che quello che è stato rinominato il “Certificato Antipedofilia” ha suscitato molte discussioni e perplessità.

Su “Il Fatto Quotidiano” si legge infatti una dichiarazione del presidente del Coni, Giovanni Malagò, che dichiara: “Sono profondamente rispettoso delle leggi e delle norme, in particolare quelle contro gli abusi e lo sfruttamento sessuale dei minori, tuttavia non posso non rilevare che il decreto legislativo che andrà in vigore da domenica rischia di bloccare l’attività di centomila associazioni sportive”.

Questo certificato penale nasce all’interno del Decreto Legislativo 39 del 4 marzo 2014, attutativo di una direttiva comunitaria per la lotta e contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori, la pornografia minorile [...] Così, qualunque persona si trovi a dover lavorare a contatto diretto con dei minori non potrà essere assunta se non porta questo certificato penale del casellario giudiziario. Sanzioni molto elevate per il datore di lavoro che, se pensa di non chiederlo, potrà essere multato con una somma che va da 10.000 ai 15.000 euro.

 
 
 
Primula nera live Bar 11