Attualità, Home — 22 giugno 2018 alle 18:07

IMPERIA: LA GUARDIA DI FINANZIA FESTEGGIA IL 244° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DEL CORPO/I DETTAGLI

Oggi, venerdì 22 giugno 2018, nella Caserma del Comando Provinciale di Imperia, in Piazza E. De Amicis, è stato celebrato il 244° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza

di Redazione

guardia di finanza imperia 244

Oggi, venerdì 22 giugno 2018, nella Caserma del Comando Provinciale di Imperia, in Piazza E. De Amicis, è stato celebrato il 244° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza.

Alla presenza di una rappresentanza di militari in servizio e di quelli in congedo, il Comandante Provinciale, Col. t.ISSMI Alfonso Ghiraldini, ha brevemente illustrato le attività svolte nel corso del 2017 e nei primi mesi del corrente anno e ha ricordato gli obiettivi assegnati al Corpo dall’Autorità di Governo per l’anno in corso.

Lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali

“Le fiamme Gialle hanno svolto 504 controlli e verifiche nei confronti di altrettanti imprenditori e professionisti, scoprendo 70 evasori totali – contribuenti che non hanno presentato alcuna dichiarazione pur svolgendo attività imprenditoriali o commerciali – e denunciato 18 contribuenti per reati fiscali, tra cui casi di vere e proprie frodi con l’utilizzo o l’emissione di fatture false e con evasioni di imposta superiori ai limiti di rilevanza penale.

Sono stati eseguiti 3.663 controlli sul in materia di scontrini e ricevute fiscali, 452 dei quali risultati irregolari.

Parallelamente alle verifiche ed ai controlli fiscali e spesso nello stesso contesto, sono stati eseguiti controlli anche sulla regolare assunzione dei dipendenti da parte dei contribuenti sottoposti ad ispezione: presso 40 datori di lavoro sono stati accertati 93 lavoratori “in nero”, o completamente o parzialmente.

Sono stati eseguiti 33 controlli nei confronti di distributori di benzina che hanno portato al sequestro di 19.649 Kg di prodotti energetici costituiti da GPL e gasolio, in quanto in eccedenza rispetto ai quantitativi risultanti dalle scritture contabili e quindi di dubbia provenienza (contrabbando).

In materia di controllo del gioco e delle scommesse sono stati eseguiti diciassette interventi, due dei quali conclusi con esito irregolare e con la contestazione di 5 violazioni penali per “esercizio abusivo di attività di giuoco o di scommessa” e per “contraffazione di biglietti gratta e vinci”.

Contrasto agli illeciti nel settore della tutela della spesa pubblica

“La tutela della spesa pubblica costituisce per la Guardia di Finanza un obiettivo strategico prioritario che deve essere perseguito con la stessa intensità riservata alle illegalità nel settore tributario, soprattutto Guardia di Finanza Comando Provinciale Imperia Comunicato stampa Imperia, 22.06.2018 2 quando la collettività deve reperire sempre maggiori risorse per rilanciare il tessuto imprenditoriale e sostenere le fasce di popolazione più deboli e in condizioni economiche precarie.

Sono state svolte 4 indagini di Polizia Giudiziaria per contrastare le frodi, gli abusi e gli sprechi sulla spesa sanitaria, voce considerevole del bilancio nazionale e di particolare interesse per tutti i cittadini, poiché le risorse sottratte alla Sanità Pubblica danneggiano coloro che hanno effettivamente necessità di cure ed assistenza.

Nell’ambito di quattro distinte indagini sono stati denunciati 12 soggetti, tra cui 2 dipendenti ASL e nove amministratori di strutture convenzionate con l’ASL 1 e il S.S.N., i primi per aver favorito e gli altri per aver richiesto illecitamente il rimborso di prestazioni effettuate in regime di convenzione per circa 4,6 milioni di euro.

Dei 28 controlli eseguiti per individuare irregolarità nell’erogazione di prestazioni sociali agevolate, 15 si sono conclusi con esito irregolare perché le persone hanno dichiarato redditi inferiori a quelli effettivi ottenendo indebitamente i contributi.

I 12 controlli per individuare abusi nell’esenzione dal pagamento dei ticket sanitari si sono conclusi con esito irregolare e hanno portato alla segnalazione di altrettanti cittadini che usufruivano indebitamente della citata esenzione”.

Lotta alla criminalita’ organizzata ed economico-finanziaria

“Per il controllo economico del territorio sono state impiegate 2.076 pattuglie nel servizio di pubblica utilità “117” e il concorso al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica ha visto schierati in prima linea i militari del reparto AT.PI. di stanza presso la Compagnia di Ventimiglia che hanno prodotto 3.060 turni di servizio/giornate uomo.

In quanto polizia economico-finanziaria, il Corpo è molto attento alle infiltrazioni criminali nel tessuto economico e cerca di individuare i patrimoni illecitamente accumulati il cui eventuale reimpiego nell’economia compromette il regolare ed ordinato funzionamento dei mercati ed altera la concorrenza.

Sono stati eseguiti accertamenti economico-patrimoniali a carico di 14 persone gravate da numerosi precedenti di carattere penale e nei confronti di 6 di questi sono stati individuati beni assolutamente sproporzionati rispetto ai redditi dichiarati. Le indagini hanno portato a chiedere al Tribunale l’avvio delle misure di prevenzione e la confisca patrimoniale di beni per un valore complessivo di oltre 4,3 milioni di euro.

Per contrastare il fenomeno del riciclaggio sono state approfondite 249 segnalazioni di operazioni sospette, pervenute dagli intermediari finanziari ai sensi della normativa antiriciclaggio. Consistenti anche i controlli alla frontiera per intercettare i traffici illeciti, soprattutto di stupefacenti e di valuta.

I 105 interventi eseguiti a contrasto del traffico di sostanze stupefacenti hanno portato alla denuncia penale di 63 soggetti, dei quali 30 in stato di arresto con il sequestro di oltre 325 kg. di droga e di 14 automezzi utilizzati per il loro trasporto. Sempre al confine sono stati intercettati 1,5 milioni di euro al seguito di viaggiatori che li avevano occultati o comunque non dichiarati in Dogana, con il conseguente sequestro amministrativo di €. 298.927.

Per il contrasto alla contraffazione, fenomeno che danneggia l’economia nazionale perché oltre a costituire una forma di grave concorrenza sleale per le industrie che lavorano nei limiti previsti dalle leggi, danneggia Guardia di Finanza Comando Provinciale Imperia Comunicato stampa Imperia, 22.06.2018 3 il made in Italy, svilendo il prestigio del marchio italiano nel mondo, il Corpo della Guardia di Finanza sta profondendo importanti energie e risorse.

In questo settore i Reparti operativi del Corpo operanti nella Provincia di Imperia hanno eseguito 89 interventi denunciando all’Autorità Giudiziaria 80 persone per violazioni di carattere penale, con il sequestro di 15.650 prodotti contraffatti, insicuri per la salute dei consumatori o con la falsa indicazione di provenienza made in Italy”.

 
 
 
ITALIE_PC_1980X1080-imperiapost_new