Consigli comunali, Home, Politica, Porto di Imperia — 21 ottobre 2013 alle 13:50

CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 OTTOBRE: SI DISCUTERÀ DI VIA SANTA LUCIA, DEPURATORE E PARCHI PUBBLICI INTERDETTI AI CANI. IL 7 NOVEMBRE UN CONSIGLIO MONOTEMATICO SUL PORTO TURISTICO

Il caso del cambio di viabilità di via Santa Lucia approda in consiglio comunale. Nella seduta del prossimo 29 ottobre si parlerà di argomenti proposti dalla minoranza consiliare. Dopo la mozione presentata da Servalli e Grosso (Imperia Bene Comune) con la quale si chiederà il ripristino del doppio senso di marcia saranno affrontati altri due temi molto sentiti dalla cittadinanza: […]

di Redazione

collage consiglio comunale imperiaIl caso del cambio di viabilità di via Santa Lucia approda in consiglio comunale. Nella seduta del prossimo 29 ottobre si parlerà di argomenti proposti dalla minoranza consiliare. Dopo la mozione presentata da Servalli e Grosso (Imperia Bene Comune) con la quale si chiederà il ripristino del doppio senso di marcia saranno affrontati altri due temi molto sentiti dalla cittadinanza: il depuratore e il regolamento dei parchi pubblici che vieta l’ingresso ai cani.

Il primo tema, cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle, varrà affrontato su molteplici aspetti tra cui: gli odori maleodoranti che l’impianto emette da mesi, i costi di gestione e gli adeguamenti tariffari previsti in futuro.

L’altro argomento sarà quello proposto dal capogruppo del Pdl Piera Poillucci che verte sulla modifica del regolamento dei parchi comunali che vieta l’ingresso agli animali, caso che ha visto nelle scorse settimane la raccolta di centinaia di firme.

Il 7 novembre, invece, approderà in consiglio la spinosa vicenda portuale con la richiesta, sempre avanzata dalla minoranza, di discutere “sui futuri assetti societari della Porto di Imperia Spa, in riferimento alla richiesta di concordato giacente presso il tribunale fallimentare di Imperia”. Saranno anche affrontate le “implicazioni giuridiche amministrative in merito alle problematiche legate alla decadenza della concessione demaniale e alle tempistiche per il completamento dei lavori relativi all’approdo turistico di Imperia”.